Minuscoli ma spettacolari tatuaggi sull’orecchio

FOTOGALLERY

I tatuaggi in miniatura sono un trend, è innegabile: più son piccoli, più son belli, ma anche più difficili da realizzare! Non a caso questa moda ha preso particolarmente piede in Corea, patria dei tatuaggi di minuscole dimensioni, diffondendosi poi in tutto il mondo.

I tatuaggi sull’orecchio sono perfetti per chi vuole un tatuaggio piccolo in un placement davvero particolare. La superficie a disposizione su cui tatuare è piuttosto scarsa, i design più adatti quindi sono quelli semplici, come i fiori (stilizzati) o i motivi geometrici, gli unalome, oppure dei motivi realizzati con la tecnica del puntinismo.

Forse ti starai chiedendo se i tatuaggi sull’orecchio sono dolorosi da fare. Innanzitutto, molto dipende dalla zona dell’orecchio che si desidera tatuare. Punti più morbidi come il logo generalmente sono meno dolorosi, mentre le aree dove la pelle è più sottile è facile sentire un po’ di dolore in più.
Tuttavia, trattandosi di un placement che consente tatuaggi di piccole dimensioni, il dolore non durerà certo a lungo.

Particolare attenzione invece va prestata alla cura del tatuaggio dopo l’esecuzione. La pelle che ricopre il padiglione oculare è molto sottile e tende a irritarsi più facilmente di altre parti del corpo. Per evitare irritazioni o screpolamenti eccessivi, è fondamentale mantenere la zona tatuata molto idratata, proteggendola attentamente dal sole e da sfregamenti (per esempio, le cuffie che coprono tutto l’orecchio è meglio lasciarle da parte per un po’).

Share:

Seguici su Facebook

Clicca Mi Piace
Chiudi