Tatuaggi col cerchio, cosa significano e immagini

FOTOGALLERY

Fonte immagini: Pinterest.com e Instagram.com

Di tutti i tatuaggi geometrici, forse i tatuaggi col cerchio sono i più semplici ed essenziali, ma anche i più ricchi di significato. Proprio per la sua semplicità. Il cerchio è una figura geometrica antichissima, utilizzata sin dalla preistoria e non a caso: i principali corpi celesti sono di forma circolare, così come le iridi e le pupille di una persona che ci sta davanti. Durante il corso dei secoli tuttavia, il cerchio è stato quasi all’unanimità il simbolo per eccellenza degli insiemi, della globalità delle cose, dell’infinito e dell’appartenenza a un unico universo.

Il significato di un tatuaggio con cerchio può variare in base a diversi fattori, come la cultura da cui proveniamo, le circostanze che stiamo attraversando o la personale interpretazione di questa figura. Uno dei significati più comuni associati al cerchio è quello della ciclicità. Il cerchio infatti è una linea continua, che potrebbe essere tracciata all’infinito in senso circolare. In quest’ottica, un tattoo con un cerchio simboleggia la ciclicità della vita e dei suoi avvenimenti, oppure il senso di infinità.

Molto spesso in alcune popolazioni antiche native dell’America Settentrionale, il cerchio era simbolo del sole, della luna e delle sue figlie (le stelle). Gli indiani d’America tuttavia davano sempre un profondo significato agli elementi naturali, pertanto anche il cerchio, simbolo dei corpi celesti, era anche rappresentativo di energia e spiritualità.
Per i Celti, il cerchio era simbolo di protezione nonché del cosmo e dell’inesorabile scorrere del tempo.

Nella simbologia cinese, il cerchio è la forma del paradiso e la Terra è segnata come un quadrato al suo interno. In alcune opere è possibile vedere questo utilizzo di cerchio e quadrato come metafora dell’unione di cielo e terra, dell’ultraterreno e del terreno.

Come dicevamo all’inizio, i tatuaggi con cerchio rappresentano anche l’unione, l’essere inclusi in qualcosa. Pensate per esempio al modo in cui vi hanno insegnato a rappresentare gli insiemi a scuola: tutto quello che era incluso all’interno del cerchio era parte di un insieme, apparteneva ad esso. Un tattoo con cerchio quindi può essere un modo originale per esprimere il proprio senso d’appartenenza a qualcosa o qualcuno oppure, tramite un cerchio vuoto o semiaperto, per rappresentare l’assenza di questo tipo di legame.

Share: