Tatuaggi con àncore: foto e significato

FOTOGALLERY

Un tempo le àncore si vedevano tatuate solo sulla pelle di coloro che vivevano a stretto contatto con mare o oceano: marinai, pescatori, lupi di mare. Oggi tuttavia i tatuaggi con àncore hanno acquisito una popolarità tale che non sono più solo gli addetti al lavoro a volere un’àncora tatuata sulla propria pelle, ma anche ragazzi e ragazze che vivono da sempre sulla terra ferma.

Qual’è il significato dei tatuaggi con àncore? L’àncora di  per sé serve a tenere la nave ferma in un punto, impedendogli di andar alla deriva trasportata da vento e onde. Similmente, chi si tatua un àncora spesso vuole ricordare a sé stesso che nessuna “tempesta” o avversità nella vita dovrebbe farlo affondare, vacillare o allontanare dal proprio obiettivo. La scelta di un tatuaggio con àncora quindi va oltre il puro estetismo, in quanto può avere un significato spirituale, emotivo e pratico.

Spiritualmente parlando, l’ancora può simboleggiare una fede inattaccabile, che non si piega davanti a difficoltà o persecuzioni. Emotivamente invece, l’àncora può rappresentare una persona o un avvenimento nella nostra vita che ci tengono saldamente ancorati al nostro posto nel mondo, alla nostra vita o alla nostra felicità. Dal punto di vista pratico, l’àncora è quell’oggetto che rappresenta uno degli elementi terresti che ci affascina di più: l’acqua e il mare.

Quale simbolo del mare, anche l’àncora porta con sé una serie di significati ricollegabili all’acqua, quali la forza creatrice ma anche forza distruttrice, la dualità tra calma e tempesta, la profondità dei fondali, che spesso viene intesa come la profondità del pensiero in ognuno di noi. Qualunque sia lo stile scelto, minimal, colorato, stilizzato, acquerello etc., i tatuaggi con àncore portano con sé significati profondi e importanti, che aggiungeranno senso e preziosità al vostro tattoo.