Tatuaggi con Medusa, mostro della mitologia greca

FOTOGALLERY

Si narra che il suo aspetto non fosse proprio quello di una femme fatale: pelle verde-grigiastra, denti aguzzi, vipere al posto dei capelli e uno sguardo letteralmente pietrificante. Si parla ovviamente di Medusa, uno dei “mostri” più famosi della mitologia greca.

I tatuaggi con Medusa potrebbero sembrare insoliti, in realtà però il loro significato è davvero interessante e degno di nota. Non si può innanzitutto parlare del significato dei tatuaggi con Medusa senza fare un accenno al racconto mitologico.

In principio Medusa era una ragazza di rara bellezza. Il suo sguardo era in grado di incantare gli uomini, ma non solo. Poseidone infatti, il dio del mare, si invaghì di lei, la rapì e la porto nel tempio di Atena per sedurla. Impaurita, Medusa nascose il volto dietro a un’effige di Atena, lasciando in vista i suoi bellissimi capelli. In quel momento, Atena si accorse di cosa stava accadendo nel suo tempio e rimase offesa dall’atteggiamento di Medusa, credendo che volesse sfidarla con capelli più belli dei suoi. Purtroppo, la volubile Atena maledisse Medusa in modo terribile, trasformandola nel mostro per cui è conosciuta.
P er quanto possa suonare sinistro, il nome Medusa significa  “Protettrice” in greco antico. Non è un caso, perché Medusa fa parte di quelle figure mitologiche utilizzate nell’arte per proteggere edifici e persone dagli spiriti maligni, seguendo la logica de “l’orrido scaccia orrido”.
Qual è quindi il significato di un tatuaggio con Medusa? 
Se facciamo riferimento alla mitologia, possiamo notare 3 aspetti principali di Medusa:
• era una seduttrice, una femme fatale che con la sua bellezza sapeva conquistare i cuori degli uomini
• fu una vittima, non solo perché fu stuprata da Poseidone, ma fu anche punita da Atena per la sua presunta vanità.
• infine, divenne capace di pietrificare qualsiasi creatura la guardasse in volto e pertanto veniva utilizzata come simbolo di protezione.
Un tatuaggio con Medusa potrebbe rappresentare la bellezza e la giovinezza, oppure una situazione di cui siam stati vittime, ma che in qualche modo ci ha reso più forti di prima. Da fanciulla bella e indifesa qual era, Medusa divenne un “mostro” temibile e difficile da sconfiggere.
Infine, un tattoo con Medusa potrebbe fungere da protezione, un amuleto contro avvenimenti spiacevoli, esattamente come credevano i greci.
Share: