Tatuaggi con Monmon Cat, i gatti tatuati di Horitomo

FOTOGALLERY

Fonte immagini: Pinterest.com e Instagram.com

Tatuaggi in stile giapponese, raffiguranti gatti sinuosi e tondeggianti, a loro volta tatuati. E’ la definizione dei Monmon Cat (Monmon è uno dei termini giapponesi per “tatuaggio”), i gatti in stile giapponese decorati con fiori, teschi, dragi e così via ideati da Horitomo (Kazuaki Kitamura), un tatuatore particolarmente abile nel realizzare tatuaggi giapponesi e tebori che attualmente lavora allo studio State of Grace di San Jose.

I tatuaggi con Monmon cat hanno senza dubbio regalato molta notorietà ad Horitomo, il loro ideatore, tanto che a loro è dedicato un sito web sul quale è possibile comprare vari tipi di gadgets. Il perché del loro successo è facile da immaginare: i tatuaggi con gatti hanno di per sé un fascino irresistibile per chi ama questi animali, se poi vi aggiungiamo l’esoticità dello stile giapponese e la possibilità di decorare il loro pelo con qualsiasi tipo di fiore, animale leggendario, fulmini, fiamme, scie colorate e così via, diventa veramente difficile non farsi tentare dall’idea di tatuarsi un Monmon cat.

Chi conosce Horitomo ha inizialmente ipotizzato che la sua idea di creare i tattoo con Monmon cats derivasse esclusivamente dalle sue due principali passioni: i tatuaggi e i gatti. In parte era vero, ma Horitomo aveva in mente un motivo più nobile e universale, vale a dire trovare un soggetto (i gatti appunto) in grado di far apprezzare al pubblico l’arte giapponese del tatuaggio. Perché ha scelto il gatto? Oltre a una passione personale dell’artista, nella cultura giapponese si parla del gatto come di un animale con poteri divini, simbolo di bellezza, indipendenza, fortuna e dignità. Tuttavia, la stessa discriminazione che i gatti subiscono in alcune culture, convinte che i gatti (neri soprattutto) portino sfortuna, Horitomo l’ha percepita in Giappone, dove un corpo tatuato non sempre è visto di buon occhio o ancor peggio, è considerato di cattivo auspicio. Mentre nel resto del mondo i tatuaggi giapponesi sono apprezzati e molto richiesti, nella loro terra natia invece sono oggetto di radicati pregiudizi.
Per questo motivo quindi pare che durante il suo percorso formativo, Horitomo si trasferì in America, convinto di trovare un terreno più fertile e ricettivo per la sua arte. Ebbe ragione: da alcuni anni ormai sforna innumerevoli tatuaggi e opere d’arte con i gatti Monmon ottenendo un enorme successo e notorietà in tutto il mondo!

Share: