Tutti i tipi di piercing alla lingua: foto e cose da sapere

FOTOGALLERY

                

I piercing alla lingua sono ormai all’ordine del giorno: tutti conosciamo almeno una persona che ce l’ha e siamo abituati a vederli! Parlando di piercing alla lingua vi verrà sicuramente in mente quello classico, che attraversa da parte a parte la lingua in senso verticale.

Esistono però vari tipi di piercing alla lingua, alcuni dei quali sono attualmente poco comuni ma che stanno acquistando una crescente popolarità. Scopriamoli insieme:
marley
MARLEY TONGUE WEB
Il Marley piercing consiste nella perforazione del frenulo che collega la base della bocca alla parte inferiore della lingua.

Non è un piercing particolarmente doloroso da fare, la zona infatti è poco irrorata da sangue ed è un lembo di carne parecchio sottile. E’ come sempre sconsigliatissimo farsi questo piercing da soli, in quanto un piercer esperto sa che misura usare perché il gioiello non faccia infezione e guarisca in fretta. Normalmente, si sceglie un barbell curvo per il primo gioiello, perché si accomoda meglio nella sede naturale di quel punto della bocca.

b33d3e5159255cc2cb866fbf63877180 SMILEY PIERCING

Anche in questo caso, abbiamo a che fare con la perforazione del frenulo, questa volta superiore, ubicato tra il labbro superiore e la base degli incisivi superiori. E’ un piercing particolare, visibile specialmente quando si parla e, appunto, si sorride 🙂 Come per il Marley, non è un piercing doloroso in quanto il frenulo è sottile e poco irrorato da vasi sanguigni. Unica pecca: essendo il frenulo sottile, il piercing può dare una sensazione di instabilità, come se stesse per cadere. Potete trovare più informazioni e foto sullo smiley qui.

ac1b7432b8cc7ef1470a23a8ba8be69eVENOM HORIZONTAL TONGUE

Il venom è uno dei piercing alla lingua meno scelti, in Italia, ma che sta prendendo sempre più piede. Si tratta di un piercing che attraversa da parte a parte la lingua in senso orizzontale. Può essere realizzato in punti diversi della lingua, più in punta o in profondità a seconda dei gusti. Con Venom si intende anche un doppio piercing, con gioielli posizionati uno di fianco all’altro.

Come per il piercing alla lingua verticale, il più comune, la guarigione è abbastanza veloce, benché sia normale aver la lingua gonfia per qualche giorno. Qualche consiglio da ricordare subito dopo aver fatto il piercing: niente baci appassionati, parlare poco, niente alcool, niente fumo. Tranquilli, dovrete far i bravi solo per qualche giorno 😉

7b07012a20cf9beae0f735c330f39470UVULA PIERCING

Sembra scomodo, pericoloso e doloroso da fare. Perché lo è. E’ un piercing molto raro, perché a causa dell’impulso al rigetto (aka impulso a vomitare) è difficile da realizzare e spesso anche da gestire in fase di guarigione.

Oltre a ciò, il peso del gioiello tira l’ugola verso il basso, rischiando di causare diverse problematiche con la deglutizione e la respirazione nasale. Insomma, non è proprio un piercing adatto a tutti.

9586d1b4e2bd28fa7b40fba3e06cdb61

 GUM O TRANS-GUM PIERCING

Anche il Gum Piercing è molto raro, si tratta infatti della perforazione dello spazio gengivale subito sopra ai denti. Può essere centrale, come nella foto, oppure laterale, in prossimità dei canini.

Ovviamente, è un piercing con qualche rischio, perché l’area gengivale è delicata e si infiamma facilmente. Non è inoltre da escludere problemi di tipo dentale, perché il piercing si fa spazio tra le radici di un dente e l’altro. Anche questo, un piercing per pochi coraggiosi 😉

Abbiamo quindi imparato qualcosa in più sui piercing alla lingua e più in generale, i piercing che si possono fare nel cavo orale. Citiamo per amore di completezza anche le sottocategorie dei piercing menzionati finora, tra cui i Frenulum Vampire, che sono i piercing che attraversano i frenuli superiori vicino ai canini e il Frown Piercing, vale a dire la perforazione del frenulo che dal labbro inferiore si collega alle gengive degli incisivi inferiori.

Share:

Seguici su Facebook

Clicca Mi Piace
Chiudi