Tempi di reazione e RIFLESSI: cosa li rende scattanti?-- Spiegazione

Chi controlla i riflessi?

Domanda di: Nabil Lombardi  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.9/5 (54 voti)

L'attività controllata principalmente dal midollo è quella riflessa. Anche a livello del midollo c'è un certo grado di plasticità ma tendenzialmente sono meccanismi stereotipati. Sono controllati, ma non determinati dalle vie discendenti e quindi possiedono un controllo superiore.

Chi si occupa dei riflessi?

Dopo un'accurata anamnesi il neurologo conduce un esame fisico e neurologico del paziente, valutando la forza muscolare, i riflessi e le capacità di coordinazione. Per approfondire la diagnosi può affidarsi a procedure come: angiografia.

Come verificare i riflessi?

La normale risposta riflessa consiste nella flessione dell'alluce. Una risposta anomala è più lenta e consiste nell'estensione dell'alluce con sventagliamento delle altre dita del piede e spesso nella flessione del ginocchio e dell'anca.

Come avvengono i riflessi?

Un riflesso è il risultato motorio di una risposta del sistema nervoso ad uno stimolo sensitivo periferico. Lo stimolo afferente raggiunge il midollo spinale, senza perciò giungere alla coscienza, la risposta allo stimolo viaggia verso la periferia e produce un movimento stereotipato di un segmento corporeo.

Cosa sono i riflessi del corpo?

Un riflesso nervoso è una risposta automatica e involontaria dell'organismo, mediata dal sistema nervoso con la formazione di un arco riflesso che genera una risposta in seguito a uno stimolo proveniente dall'ambiente o dall'interno del corpo.

Trovate 38 domande correlate

Dove si trovano i riflessi?

Il centro di integrazione è costituito dagli interneuroni del sistema nervoso centrale, e può essere nel cervello o nel midollo spinale nel caso dell'arco riflesso spinale. Le fibre efferenti costituiscono la via efferente, mentre il tessuto muscolare, le ghiandole e il tessuto adiposo sono gli effettori.

Quali sono i movimenti riflessi?

Per Movimenti Riflessi o Automatici si intendono quei movimenti che, in reazione ad uno stimolo sensoriale, si manifestano automaticamente senza il controllo della volontà.

Quale è la funzione dei nervi?

I nervi sono importanti strutture del sistema nervoso periferico, che risultano dal raggruppamento di più assoni e che hanno l'importante compito di trasportare gli impulsi nervosi dal sistema nervoso centrale alla periferia, e viceversa.

Dove avviene l'arco riflesso?

L'arco riflesso si realizza quando una via nervosa si connette direttamente al midollo spinale. Ne è un esempio il movimento involontario che effettua la gamba, a seguito della stimolazione di un punto specifico del ginocchio.

Quanti tipi di riflesso ci sono?

I riflessi possono essere classificati in somatici e viscerali; i primi sono relativi a funzioni che riguardano la vita di relazione, mentre i secondi sono relativi a funzioni che riguardano la vita vegetativa.

Cosa vede il neurologo?

Esami complementari

elettromiografia; elettroneurografia; potenziali evocati motori, somato-sensoriali, visivi; risonanza magnetica (RMN);

Quando si ha bisogno di un neurologo?

Movimenti rigidi e lenti, tremori, alterazioni della voce, perdita di equilibrio o della vista, mal di testa insoliti, perdita di coscienza, sono tutti motivi che dovrebbero spingerci a rivolgerci ad un neurologo.

Quali sono gli esami neurologici?

Tra gli esami diagnostici che permettono al neurologo di approfondire una situazione sospetta o dubbia, figurano:
  • TAC, risonanza magnetica e PET. ...
  • Elettromiografia, studio della conduzione nervosa ed elettroencefalogramma. ...
  • Puntura lombare (o rachicentesi). ...
  • Test al Tensilon (o Tensilon test). ...
  • Polisonnografia.

Quali esami fare per il nervo vago?

Il processo che porta ad una corretta diagnosi di infiammazioni del nervo vago è molto lungo in quanto molti sintomi sono legati anche ad altre patologie. Di solito si consiglia di sottoporsi a degli esami strumentali come la Tac o la risonanza magnetica.

Come si chiama il medico che cura i nervi?

“Il medico Neurologo è lo specialista che possiede le conoscenze e le competenze utili ad affrontare tutte le patologie - di natura organica - del cervello, del midollo spinale, dei nervi e dei muscoli.

A cosa serve il midollo spinale?

Il midollo spinale è una struttura appartenente al sistema nervoso centrale e mette in comunicazione il cervello con il resto dell'organismo. Attraverso i nervi spinali porta informazioni verso gli altri organi e le altre parti del corpo e invia al cervello i segnali provenienti dal resto dell'organismo.

Come si chiama il riflesso della luce?

Meccanismo. Il nervo ottico costituisce la via afferente del riflesso pupillare — percepisce la luce in ingresso. Il nervo oculomotore ne costituisce la via efferente — controlla i muscoli costrittori della pupilla.

Che cos'è il sistema simpatico e parasimpatico?

Il sistema simpatico va ad attivare gli organi del corpo e mobilitare le risorse per intervenire nelle situazioni di emergenza. Il sistema parasimpatico ha il ruolo di ristabilire l'equilibrio una volta che il meccanismo ha reagito alla situazione di emergenza, quindi in seguito all'attivazione del sistema simpatico.

Che cos'è un riflesso è attraverso quale circuito nervoso si realizza?

RIFLESSO NERVOSO

Fenomeno che consiste in una risposta involontaria, fissa e automatica, con la quale l'organismo reagisce a un determinato stimolo. Esso si realizza attraverso una serie di collegamenti nervosi tra la struttura recettrice dello stimolo e la struttura effettrice della risposta.

Chi porta i messaggi al cervello?

Il neurone

La funzione dei neuroni è quella di trasportare messaggi.

Cosa protegge i nervi?

Il rachide (colonna vertebrale) è costituito da una serie di ossa disposte in colonna, denominate vertebre. Le vertebre proteggono il midollo spinale, una lunga e fragile struttura contenuta all'interno del canale vertebrale, che decorre al centro della colonna vertebrale.

Che cosa è la mielina?

Sostanza costituita per il 70-80% da lipidi e per il 20-30% da proteine, che riveste come una guaina le fibre nervose, con funzione protettiva e isolante della conduzione dello stimolo nervoso tra cilindrassi vicini.

Cosa significa non avere riflessi?

Un'areflessia (assenza di riflessi) o una diminuzione dei riflessi possono essere segno di una lesione del sistema nervoso periferico (a carico di un nervo o della sua radice); questi sintomi si osservano in particolare nelle forme di sciatalgia o neurite e, molto più raramente, in caso di lesione centrale (lesione del ...

Come viene controllato il movimento del sistema nervoso?

Il cervelletto funge da stazione di controllo e fa una comparazione tra il progetto stabilito dal cervello e ciò che realmente sta avvenendo durante il gesto motorio grazie alle informazioni propriocettive, visive e vestibolari.

Quali sono i tre tipi di movimento?

Tipi di movimento Negli organismi viventi si distinguono tre tipi di movimento: protoplasmatico, ciliare e muscolare.

Articolo precedente
Che brand aprire?