Home > Tutto quel che dovresti sapere sui tatuaggi sull’addome

Tutto quel che dovresti sapere sui tatuaggi sull’addome

SFOGLIA LA FOTOGALLERY

Un tatuaggio sull’addome non è mai una scelta banale: questo placement non è certo tra i più comuni e trattandosi di un’area estesa, offre davvero moltissime opportunità per realizzare un tatuaggio originale e unico.

Prima di procedere a farsi un tattoo in questo punto del corpo, bisogna tenere presente che i tatuaggi sulla pancia sono soggetti più di altri a deformazioni dovute a aumento o decremento di peso e gravidanze.
E’ fondamentale quindi essere convinti al 100% quando si sceglie questo placement, per non avere poi ripensamenti più avanti.
Però, se da un lato un tatuaggio sulla pancia potrebbe sembrare molto impegnativo, l’altro lato della medaglia è che tanti scelgono questo placement per coprire le smagliature con un tattoo. Donne che hanno fatto una o più gravidanze, oppure che hanno avuto un dimagrimento importante potrebbero avere delle smagliature non desiderate e un tatuaggio è un modo molto creativo per coprire questo inestetismo.

Fatta questa premessa, la pancia è davvero un punto del corpo molto versatile quando si parla di tatuaggi. Si può giocare con la simmetria, realizzando un tattoo che abbia il centro della pancia come punto mediano, oppure divertirsi con motivi asimmetrici che coinvolgano anche fianchi o basso ventre. Oppure, i tatuaggi sull’addome vanno davvero molto d’accordo coi tatuaggi sotto al seno. Insomma, non c’è davvero limite alla fantasia!

Uno stile particolarmente gettonato per i tattoo sulla pancia è l’ornamentale. Fiori, ghirigori, mandala e spirali stanno benissimo in questo punto del corpo e donano un aspetto molto femminile ed esotico.

I tatuaggi sull’addome sono dolorosi da fare?

Come sempre, molto dipende dalla personale sopportazione del dolore, c’è da dire però che l’addome pare non essere tra i punti più dolorosi da tatuare, fatta eccezione per i punti in cui ci sono le costole o le ossa del bacino. Nel caso di tatuaggi molto grandi, che richiedono quindi molte ore di lavoro, una crema estetica potrebbe essere una soluzione vincente per chi teme di soffrire troppo.

Torna in alto