Tatuaggi sul braccio: idee per trovare l’ispirazione e consigli utili

Aggiornato il

FOTOGALLERY

Fonte immagini: Pinterest.com e Instagram.com

Di tutti i placement possibili, ce ne sono alcuni che sono più popolari di altri, a seconda delle possibilità e dello spazio offerto da alcune parti del corpo o a volte, anche in base al dolore che si prova a tatuarsi una data zona. E’ il caso del braccio: i tatuaggi sul braccio infatti sono tra i più diffusi nel mondo, sia tra gli uomini che tra le donne.

Il braccio è un placement del corpo davvero versatile per un tatuaggio. E’ adatto ad ospitare sia dei design minimal che dei design molto complessi. Quel che accade molto spesso coi tatuaggi sulle braccia è che si parta da un piccolo disegno, per andare poi ad aggiungere altri design e infine, ottenere un unico design che decora gran parte dell’arto.

Quali sono i design più adatti per un tatuaggio sul braccio?

 Come sempre, l’unico limite è la propria fantasia. Tra i più gettonati presso il pubblico femminile ci sono i tatuaggi con fiori, che consentono di decorare il braccio in parte o in toto con dei motivi davvero unici e particolari. Gli uomini invece prediligono talvolta i tatuaggi tribali o i tatuaggi in stile giapponese, anche se in realtà negli ultimi anni anche moltissime donne hanno scelti tribali e tattoo giapponesi per i loro tattoo sulle braccia!

Tatuarsi le braccia è doloroso?

E’ naturale chiederselo, ma rispondere non è mai semplice perché bisogna sempre considerare il punto esatto del braccio che si desidera tatuare e la propria sopportazione del dolore. Si può dire ad ogni modo che in linea generale, il braccio è uno dei punti del corpo che risultano i meno dolorosi da tatuare. E’ chiaro che l’area tra spalla e gomito è più “morbida” e quindi molto meno dolorosa di un tatuaggio realizzato sulla spalla o sul gomito (che sono punti più “ossuti” e quindi più sensibili).

Consigli utili per uno sleeve tattoo

Un consiglio utile per chi sta valutando la realizzazione di un tatuaggio sul braccio riguarda il periodo ideale per recarsi dal tatuatore. Il braccio infatti è una parte del corpo piuttosto esposta, specialmente in estate. Siccome il tatuaggio per guarire ha bisogno di non esser sottoposto ai raggi del sole, né a salsedine, cloro o altri fattori irritanti, potrebbe non essere una buona idea farsi un tatuaggio sul braccio in piena estate o in prossimità di una vacanza al mare. Un buon periodo potrebbe essere tra Marzo e Maggio, un periodo in cui si inizia a vestire abiti più leggeri e traspiranti, senza però esporsi eccessivamente al sole.

Share: