Che cos'è una COOPERATIVA SOCIALE?

Chi è il datore di lavoro in una cooperativa sociale?

Domanda di: Ing. Penelope Esposito  |  Ultimo aggiornamento: 18 marzo 2023
Valutazione: 4.7/5 (50 voti)

Per quanto riguarda la figura del datore di lavoro, vale anche nelle cooperative la generale definizione secondo la quale è tale “il soggetto titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore o, comunque, il soggetto che, secondo il tipo e l'assetto dell'organizzazione nel cui ambito il lavoratore presta la propria ...

Chi è il datore di lavoro di una cooperativa?

Una sentenza della Corte di Cassazione sottolinea che la definizione di 'datore di lavoro' comprende necessariamente il legale rappresentante di un'impresa cooperativa.

Chi comanda in una cooperativa sociale?

Il presidente del consiglio di amministrazione, o in sua assenza od impedimento il vicepresidente, è il legale rappresentante della cooperativa. Il collegio sindacale ha l'obbligo di controllare l'operato degli amministratori e di vigilare sull'osservanza delle leggi e dello statuto.

Come si chiama il capo di una cooperativa?

PRESIDENTE. Il Presidente è il legale rappresentante della Cooperativa. Ha la responsabilità della Cooperativa e, in quanto tale, risponde delle azioni dello stesso in sede civile e penale, nella misura prevista dalla legislazione vigente. È eletto dal Consiglio d'Amministrazione.

Chi paga i dipendenti di una cooperativa?

Nel 2001, è entrata in vigore una legge che impone di erogare ai soci lavoratori di cooperativa la stessa retribuzione dei lavoratori subordinati. Hai risposto ad un annuncio di lavoro alle dipendenze di una cooperativa.

Trovate 30 domande correlate

Quanto costa un dipendente di una cooperativa sociale?

Il costo orario è stato così stabilito: con decorrenza da novembre 2019: da € 17,00 a € 35,21. con decorrenza da aprile 2020: da € 17,28 a € 35,71; con decorrenza da settembre 2020: da € 17,51 a € 36,15.

Chi lavora in cooperativa ha diritto alla disoccupazione?

Possono beneficiare della Naspi i lavoratori dipendenti, gli apprendisti, i soci lavoratori di cooperativa, i dipendenti a tempo determinato delle Pubbliche Amministrazioni e il personale artistico con rapporto di lavoro subordinato.

Che differenza c'è tra cooperativa e Cooperativa sociale?

Una Cooperativa è una forma di società disciplinata dal Codice Civile (Libro VI, Titolo V) come società a capitale variabile con finalità mutualistiche. Una Società Cooperativa può essere riconosciuta a mutualità prevalente o avere una forma diversa; le Cooperative Sociali sono sempre a mutualità prevalente.

Che tipo di contratto fanno le cooperative?

Anche le cooperative sociali hanno un Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro (CCNL) di riferimento, in cui vengono stabiliti livelli, mansioni, tabelle retributive, dimissioni, tempo di preavviso, tutele, malattia, ferie, maternità, permessi e aspettativa.

Chi sono gli amministratori di una cooperativa?

2542 del Codice Civile comporta che l'amministrazione della cooperativa deve essere in ogni caso affidata a un organo collegiale formato da almeno tre soggetti, scelti in maggioranza, tra i soci cooperatori o tra le persone indicate dai soci cooperatori persone giuridiche.

Cosa rischia il presidente di una cooperativa?

Art.

Gli amministratori sono personalmente e solidalmente responsabili dei danni arrecati alla società, ai soci, ai creditori sociali ed ai terzi, per atti od omissioni compiuti in violazione del precedente comma.

Cosa rischia un socio di una cooperativa sociale?

Il socio di una cooperativa può essere certo che la sua quota sociale è impignorabile. Naturalmente, non lo sono gli immobili e i beni mobili di proprietà del socio. Così come, nel caso di una cooperativa lavoro, si può effettuare un pignoramento presso terzi dello stipendio del socio.

Come si gestisce una cooperativa sociale?

Per costituire una cooperativa sociale è necessario:
  1. redigere un piano d'impresa (il cosiddetto 'business plan');
  2. creare una base sociale e una compagine lavorativa;
  3. redigere, nella forma di atto pubblico (quindi, alla presenza del notaio) un Atto costitutivo e uno Statuto;
  4. iscriversi presso: il Registro delle Imprese.

Chi è il titolare effettivo di una cooperativa sociale?

Nelle imprese dotate di personalità giuridica (SRL, SPA, SAPA, Società Cooperative): Il titolare effettivo è generalmente la persona fisica (o le persone fisiche) che detiene il possesso diretto o indiretto di una quota del capitale sociale superiore al 25%.

Cosa vuol dire essere soci di una cooperativa sociale?

Essere soci di una cooperativa significa, infatti, essere condivisori, oltreché dell'impresa, anche della vita sociale, partecipando attivamente ai momenti di socializzazione insieme agli altri soci e, quindi, dedicando alla vita sociale della cooperativa ulteriore tempo e risorse (capitale sociale) rispetto al proprio ...

Quanti dipendenti può avere una cooperativa sociale?

Il legislatore non prevede alcun limite al riguardo; tuttavia è da ritenersi impossibile costituire una cooperativa sociale in cui la totalità o quasi dei soci siano persone giuridiche, perché verrebbe snaturata della sua funzione primaria di tipo prettamente mutualistico e sociale.

Quanto pagano all'ora le cooperative sociali?

26,86 euro per livello D3 e E1, 31,50 euro per livello E2, 39,51 euro per livello F1, 46,48 euro per livello F2.

Che giorno del mese pagano le cooperative?

La retribuzione deve essere corrisposta alla lavoratrice e al lavoratore in una data stabilita non oltre il 20° giorno successivo alla fine di ciascun mese.

Chi può lavorare in una cooperativa sociale?

L'articolo 2521 del codice civile, infatti, stabilisce che la cooperativa può svolgere la sua attività anche con terzi, quindi anche con dipendenti assunti con normale contratto. Queste persone, al contrario dei soci lavoratori, sono semplicemente dei prestatori di lavoro.

Che tipo di ente è una cooperativa sociale?

Le cooperative sociali sono società cooperative che hanno lo scopo di perseguire l'interesse generale della comunità alla promozione umana e all'integrazione sociale dei cittadini, attraverso la gestione di servizi socio-sanitari ed educativi e la gestione di attività commerciali finalizzate all'inserimento lavorativo ...

Quali sono i vantaggi di una cooperativa sociale?

Vantaggi societari di una cooperativa
  • una maggiore retribuzione;
  • acquisto dei beni ad un prezzo più basso;
  • migliori condizioni di lavoro e di remunerazione, rispetto a quelle del resto del mercato;
  • una notevole riduzione dei costi di gestione per la singola impresa.

Chi lavora in cooperativa prende la tredicesima?

La tredicesima mensilità nel CCNL Cooperative sociali è pari ad una mensilità di retribuzione e va pagata entro il mese di dicembre. Ed è ridotta in caso di inizio o cessazione del rapporto di lavoro durante l'anno solare.

Quando una cooperativa può licenziare?

​per giusta causa: quando c'è un evento che va a ledere il rapporto di fiducia; motivi disciplinari: il socio lavoratore viene meno ai suoi doveri; per giustificato motivo soggettivo: ad esempio, un'assenza ingiustificata per diversi giorni; giustificato motivo oggettivo: per ragioni di organizzazione aziendale.

Quante ore si lavora in una cooperativa?

Orario di lavoro full time di 38 ore settimanali

Il contratto di lavoro a tempo pieno (o full-time) nel settore delle cooperative sociali è quindi di 38 ore settimanali e non di 40 ore settimanali come previsto in altri settori e dall'art. 3 del Decreto Legislativo n. 66 del 2003.

Articolo precedente
Come vedere un messaggio annullato?
Articolo successivo
Come funziona riduttore per tapparelle?