Il mal di orecchie: consigli utili per l’otite

Cosa prendere per il mal d'orecchio OKI o Tachipirina?

Domanda di: Ing. Italo Marini  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.2/5 (32 voti)

La soluzione più raccomandabile in caso di un forte dolore all'orecchio è usare un antidolorifico per bocca: paracetamolo (Tachipirina e simili, certamente il più sicuro) o ibuprofene (Moment, Subitene ecc., che ha anche un'azione antinfiammatoria) sono i rimedi principali.

Qual è il miglior antinfiammatorio per l'orecchio?

L'antidolorifico più comunemente usato è l'ibuprofene, che può essere assunto in compresse o in soluzione orale. Se l'otite è causata da un'infezione batterica, il medico può prescrivere un antibiotico come la penicillina.

Cosa prendere per calmare il mal d'orecchio?

Per lenire il dolore all'orecchio e ridurre l'infiammazione è possibile ricorrere a farmaci in gocce a base di anestetici locali (come per esempio la procaina cloridrato) e antinfiammatori (come per esempio il fenazone).

Quanti Oki al giorno per otite?

1 volta al giorno la sera prima di andare a letto.

Cosa prendere per il mal d'orecchio e gola?

È importante alleviare il dolore alla gola per consentire al soggetto di bere e mangiare. L'ibuprofene o il paracetamolo aiutano ad alleviare dolore e febbre. I soggetti con forte dolore possono richiedere l'uso a breve termine di oppioidi (come ossicodone o idrocodone).

Trovate 42 domande correlate

Cosa peggiora l'otite?

In particolare, a provocarla sono i frequenti bagni in mare o in piscina, tanto da essere chiamata anche “otite del nuotatore”. In questo caso la proliferazione batterica è favorita dal caldo, dall'eccessiva umidità, dal sudore, dal cloro della piscina oltre che dal ristagno dell'acqua nel condotto uditivo.

Come dormire con il mal d'orecchio?

Nel caso si tratti di otite acuta o lieve l'infezione può guarire spontaneamente nel giro di pochi giorni. È tuttavia utile dormire con la testa sollevata per ridurre il gonfiore e appoggiare un panno caldo sull'orecchio.

Come antidolorifico meglio OKI o Tachipirina?

Quindi per quanto riguarda la funzione di antidolorifico vanno bene entrambi ma l'Oki, rispetto alla tachipirina, ha un effetto collaterale da non sottovalutare, perché diminuisce la capacità protettiva della mucosa dello stomaco.

Come antinfiammatorio meglio OKI o Brufen?

Quindi per fare chiarezza: Tutti i medicinali a base di IBUPROFENE sono UGUALI, hanno stessa efficacia e gli stessi effetti collaterali. Utilizzeremo un dosaggio più elevato per dolori più forti, mentre utilizzeremo la pastiglia in forma liquida se vogliamo avere un'azione più rapida.

Quando non prendere l'Oki?

ControindicazioniQuando non dev'essere usato Oki

Il ketoprofene è controindicato nei pazienti con una storia di reazioni da ipersensibilità come broncospasmo, attacchi di asma, riniti, orticaria o altre reazioni allergiche a ketoprofene, acido acetil salicilico (ASA) o altri FANS.

Come capire se l'orecchio è infiammato?

Mal d'orecchio, sordità, fischi e ronzii, prurito: sono i sintomi tipici dell'otite. Ad essi possono associarsi la febbre, i brividi di freddo, la nausea, il vomito e la diarrea. L'otite è un'infiammazione dovuta a un'infezione dell'orecchio esterno o dell'orecchio medio.

Come capire se si ha l'otite?

L'otite esterna si manifesta generalmente con sintomi che possono persistere per diversi giorni in modo costante:
  • dolore all'orecchio.
  • prurito e irritazione nel canale uditivo.
  • sensazione di pressione.
  • in caso di infezione fungina, si verifica spesso fuoriuscita di pus o liquido.

Quanto dura il mal d'orecchio?

La durata dell'otite media, causata da batteri e virus, e responsabile dei forti dolori all'orecchio, può essere di 10 giorni o andare da 10 a 30 giorni nella sua forma acuta. Nel caso l'otite media diventi cronica, si supera addirittura un mese di trattamento.

A cosa serve l'Oki?

trattamento sintomatico e di breve durata di stati infiammatori associati a dolore, anche accompagnati da febbre, quali quelli a carico dell'apparato osteoarticolare, dolore post operatorio e otiti.

Come antidolorifico meglio Brufen o Tachipirina?

Non è complicato, in conclusione: dolore e febbre, va bene la Tachipirina o paracetamolo, se c'è anche infiammazione, ci vuole ibuprofene.

Come disinfettare orecchio infiammato?

Lavaggio dell'orecchio tramite siringa

L'irrigazione, comunemente conosciuta come lavaggio, è un metodo sicuro ed efficace per rimuovere il cerume; viene utilizzata acqua tiepida (36° - 37°) o una miscela composta da 50% acqua e 50% di acqua ossigenata (perossido di idrogeno).

Quali dolori fa passare l'OKi?

Per cosa è indicato OKi® dolore e febbre? Si usa per attenuare dolori di intensità da lieve a moderata, quali dolori muscolari e articolari, mal di testa, mal di gola, mal di denti, dolori mestruali e febbre, negli adulti con età pari o superiore a 18 anni.

Come fa l'OKi a far passare il dolore?

Il ketoprofene è un farmaco antinfiammatorio non steroideo (Fans). Agisce bloccando la produzione di molecole responsabili di dolore, febbre e infiammazione.

Qual è il più efficace antinfiammatorio?

Ciò che hanno trovato, dopo attenta analisi di dati su numerosi FANS, è che l'antinfiammatorio più efficace attualmente disponibile è il diclofenac, non solo in termini di miglioramento del dolore ma anche della funzione.

Cosa succede se prendo un Oki e una tachipirina insieme?

Se ha già usato in passato questo dosaggio di Tachipirina sì, la può assumere, come interazioni con Oki non ci sono problemi.

Cosa succede se si prende la tachipirina senza avere la febbre?

La Tachipirina si può prendere senza febbre ma al contempo non è sempre preferibile come scelta: nel caso di sintomi influenzali senza febbre si rischia di non lasciare al corpo la possibilità di innescare automaticamente le proprie difese contro possibili infezioni batteriche e virali e stimolare i globuli bianchi a ...

Cosa può sostituire l'Oki?

L'alternativa principale per il dolore è il paracetamolo, disponibile come farmaco da banco e sicuro per la maggior parte delle persone.

Cosa non fare quando si ha l'otite?

E' fondamentale evitare di fare entrare l'acqua nell'orecchio, per esempio durante la doccia. L'acqua può determinare un grave peggioramento della sintomatologia.

Quando andare al pronto soccorso per otite?

se è presente dolore, rossore e gonfiore dietro all'orecchio; se sono presenti altri sintomi (es. febbre alta, vomito, ecc.).

Quali gocce per otite?

In caso di otite esterna o media sono disponibili tantissimi tipi di farmaci, quelli più usati sono le gocce auricolari Otalgan, Ananuran e Cerulisina Dolore o la soluzione emolliente otologica Cue.