coltivazione saintpaulia

Quanti tipi di violette ci sono?

Domanda di: Santo Orlando  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.2/5 (66 voti)

Sono circa 500 le specie di viola ma le più utilizzate in giardino possono essere ricondotte a tre specie di riferimento, alle loro numerose varietà e ai moltissimi ibridi ottenuti per variare forma e colore: Viola cornuta, V. odorata e V. tricolor.

Quali sono i fiori di colore viola?

Fiori viola: i più comuni

Pervinca, campanula, geranio, viola del pensiero (viola tricolor), viola mammola (o viola odorata) e giaggiolo (iris germanica) sono solo alcuni dei fiori viola più comuni.

Che colore sono le violette?

I colori molto vari, uniti o con macchie al centro del fiore, sono bianco, blu, giallo, arancione, rosa, rosso, ecc. Facilissimi da coltivare, fanno parte dei rari fiori che sbocciano in inverno.

Dove posizionare le violette?

Puoi trovare la giusta collocazione ai piedi di qualche albero, in modo che in estate le tue violette siano protette dall'ombra delle fronde. Le violette sono piante rustiche che non temono il freddo, e non hanno particolari esigenze per quanto riguarda il terreno che è sufficiente sia neutro o calcareo.

Come si curano le violette africane?

La Violetta africana ama l'umidità, ma non gli eccessi di acqua che possono causare ristagni. Inoltre, prestare la massima attenzione nel non bagnare direttamente le carnose foglie, che potrebbero essere soggette a marciume e muffe.

Trovate 43 domande correlate

Quante volte annaffiare le violette?

Le viole in vaso hanno bisogno di acqua, non molta, non così tanta da infradiciare il terreno, ma spesso, almeno ogni giorno, e nelle piante poste al sole o in giornate molto calde anche due volte al fine di mantenere il terreno fresco con umidità costante.

Quanto costa la violetta africana?

Quanto costa la violetta africana

È una piantina da interno molto economica. Di media, un vasetto costa attorno ai 7 euro. Una piantina che regala fioriture davvero spettacolari.

Come si moltiplicano le violette?

Il primo metodo consiste nel praticare delle incisioni su una foglia di violetta. Posizionala in un contenitore con del terriccio, inumidisci bene e richiudi. Dopo qualche settimana cominceranno ad uscire delle nuove foglioline. Il secondo metodo è il classico della propagazione per talea.

Dove tenere le viole in inverno?

Se coltivata in giardino, tollera il gelo e resiste anche alle nevicate. Se viene coltivata in vaso, in inverno, se il clima è molto rigido, possiamo spostare la pianta in casa, in un posto al sole e fresco: in primavera meglio posizionarla all'aperto in un luogo ombreggiato.

In che mese nascono le violette?

I fiori sbocciano all'inizio della primavera e di solito, quando le temperature si alzano, i fiori muoiono ma non le foglie.

Cosa simboleggiano le violette?

Fonte di ispirazione per tanti artisti, la violetta è un fiore delicatissimo dalle tonalità blu e viola. Nel linguaggio dei fiori indica la timidezza, il pudore e la profondità di sentimenti, ma tra gli Antichi Greci e Romani veniva anche associato alla morte e alla sofferenza.

Che colore è Lavender?

Che colore è digital lavender? Tradotto letteralmente è lavanda digitale e si tratta di una tonalità di viola, anzi di violetto tipico dei fiori della lavanda.

Come si chiama il fiore a grappolo di colore viola?

Glicina è una pianta dai fiori a grappoli di colore lillà. I fiori sono simili all'acacia e compaiono in estate, poco prima che le foglie siano completamente sviluppate.

Come si chiama la pianta rampicante con i fiori viola?

La Ipomea è una pianta rampicante molto rigogliosa che si propaga velocemente e fiorisce con tanti fiorellini di colore viola, rosa, azzurri o bianchi a forma di campanula.

Come si chiamano i fiori lilla?

Comunemente noto come lillà, il suo vero nome è Syringa e comprende circa 30 specie arbustive. Viene utilizzato principalmente a scopo decorativo, molto spesso per matrimoni romantici. In passato il lillà veniva usato anche a scopi terapeutici.

Come annaffiare violette?

Le viole possono essere schizzinose riguardo all'irrigazione. Ovviamente hanno bisogno di acqua per sopravvivere, ma il processo di irrigazione deve essere fatto con attenzione. Non inzuppare mai il loro terreno, che può portare a funghi e marciume delle radici. Quando annaffi, opta per acqua tiepida o tiepida.

Come conservare le viole in estate?

Quello che le viole più temono è la siccità ed il caldo; quindi, nelle zone con estati molto calde, durante i mesi estivi è bene che le nostre viole trovino posto in un luogo semiombreggiato, dove possano godere di qualche ora di frescura, altrimenti le piante ingialliscono e vanno in riposo vegetativo.

Quali piante mettere sul balcone in inverno?

Tra le migliori piante invernali da esterno in vaso manca ancora qualche menzione speciale:
  • il calicanto, che riesce a resistere anche in condizioni di presenza di smog e inquinamento.
  • il narciso invernale.
  • il cavolo ornamentale.
  • la rosa di Natale.
  • i crisantemi.
  • l'agrifoglio.
  • il bucaneve.
  • la camelia.

Cosa si può fare con le violette?

Le foglie fresche possono essere masticate, formando una poltiglia che allevia il mal di gola, l'infuso si può usare come gargarismo. La mucillagine aiuta anche a fluidificare ed espellere il muco dai polmoni. Lo sciroppo di violetta è molto amato dai bambini ed ottimo per tosse e bronchiti.

Quando potare le violette?

Per fiori recisi di viole del pensiero, fai il taglio quando la testa del fiore si è appena dischiusa. Prova a tagliare i tuoi fiori al mattino, quando possibile, perché è quando i fiori sono più freschi.

Che cosa fanno le violette?

L'uso principale delle viole in cucina è però quello che riguarda i dolci: le violette si usano infatti soprattutto per preparare gelati, dolci al cucchiaio e gelatine e per aromatizzare lo zucchero. Le viole si possono anche consumare candite o essere usate per preparare liquori e conserve.

Quando fioriscono le violette africane?

Se la violetta africana è tenuta all'esterno la sua fioritura avviene da marzo a ottobre mentre se è posizionata in ambienti chiusi si possono avere fiori tutto l'anno. La temperatura ideale per la sua fioritura è compresa tra i 18 e i 25 gradi con un'umidità del 60%-70%.

Come si propaga la violetta africana?

Si riproduce per talea fogliare

Il metodo più efficace per moltiplicare la violetta africana è per talea fogliare. In che cosa consiste? Una volta individuata la violetta africana che si vuole riprodurre, bisogna scegliere una foglia matura e bella turgida, sana e priva di macchie o segni di malattia.

Dove cresce violetta?

Descrizione, classificazione e origini della violetta

Più frequentemente crescono in posizioni ombreggiate, nei boschi e lungo i corsi d'acqua; alcune specie si possono però rinvenire anche sulle montagne del Sudamerica, in Africa tropicale, in Oceania e addirittura nelle zone artiche.

Articolo precedente
Qual è il campionato più bello?
Articolo successivo
Quanto costa una francesinha?