Home > Zombie Boy: la storia del tatuatissimo Rick Genest

Zombie Boy: la storia del tatuatissimo Rick Genest

SFOGLIA LA FOTOGALLERY

Zombie Boy è il nome d’arte che si è guadagnato nel tempo, ma il suo nome vero è Rick Genest. Nato nel 1985 in Canada, pochi possono dire non averlo mai visto, perché è uno degli uomini più tatuati del mondo. Perché si chiama Zombie Boy? Ebbene, il suo corpo è ricoperto da 139 tatuaggi di ossa umane, 176 insetti, numerosi muscoli e lembi di pelle sgualciti, il tutto per dar l’aspetto di uno scheletro vivente.

Chi è Zombie Boy?

Potreste pensare che è il solito esagerato, un esibizionista, invece la storia di Rick Genest è ricca di spiegazioni su questo suo modo di essere. La sua storia inizia all’età di 15 anni, quando viene operato per un grave tumore al cervello. Quest’esperienza lo segnò profondamente, tanto che decise di trasformare il suo corpo tramite i tatuaggi. Il processo non fu certo veloce: la mano esperta di Frank Lewis ci mise ben 10 anni per realizzare tutti i tatuaggi richiesti da Rick.

Mentre il corpo di Rick si trasformava in un’opera d’arte vivente, lui decise di farne un lavoro: dapprima come punk, facendosi pagare dai turisti che desideravano esser fotografati al suo fianco, e successivamente lavorando presso una compagnia circense (assieme alla quale collabora tuttora). Essendo il suo un corpo decisamente fuori dal coro, non ci volle molto perché la moda e lo spettacolo si accorgessero di lui.
Nel 2011 Lady Gaga, che da sempre ama tutto ciò che è diverso e appariscente, lo fece comparire nel suo video musicale, in “Born this way” e per l’occasione si truccò in modo da assomigliargli. Fu poi il turno della casa di moda Thierry Mugler, che lo volle in alcune sue sfilate e pubblicità, apparve poi su Vogue Japan e GQ Style. Fu poi il turno di Vichy, che lo impiegò per una pubblicità molto particolare che divenne addirittura virale per un fondotinta ultra-coprente e dal titolo “Go beyond the cover“. Nel video, Rick appare quasi irriconoscibile perché la sua pelle appare completamente pulita. A un certo punto, con uno sguardo piuttosto deciso, inizia a passarsi una spugnetta sul petto, sulla faccia, sulla testa, rivelando quel che c’è sotto: fittissimi tatuaggi di parti umane. Il messaggio è chiarissimo e non molto nuovo: l’apparenza inganna e un libro non si giudica dalla copertina. Eppure questa pubblicità colpì nel segno, e ci fece vedere Zombie Boy in una versione nuova, difficile da immaginare se non grazie a un fondotinta dalla coprenza totale e ore di lavoro in trucco e parrucco. Ecco il video:

 

https://www.youtube.com/watch?v=9mIBKifOOQQ

 

Infine, toccò al cinema, che lo volle insieme a Keanu Reeves nel film del 2013 “47 Ronin”. Insomma, il sogno del 15enne Rick Genest ha avuto un discreto successo…pur essendo uno “Zombie Boy”, non sono in molti ad averne paura, è anzi considerato un’icona sexy (specialmente dopo averlo visto a pelle pulita nella pubblicità della Vichy!).

Aggiornamento del 2 agosto 2018: la morte di Rick Genest

Purtroppo il giorno 1 Agosto 2018 Rick Genest è stato trovato morto nel suo appartamento. Dapprima, si è ipotizzato si trattasse di suicidio, mentre in seguito si è diffusa la possibilità che si fosse trattato di un incidente. Ad ogni modo, la notizia ha scosso la comunità di tatuatori, artisti, fan e persone che lo conoscevano, tra cui Lady Gaga.

Torna in alto