SFOGLIA LA FOTOGALLERY

Bellissime, sinuose, ammaliatrici e molto, molto pericolose. Stiamo parlando delle creature marine leggendarie più misteriose e affascinanti di sempre: le sirene. I tatuaggi con sirena non sono meno affascinanti, vediamo quindi insieme qual è la loro simbologia.

Il significato dei tatuaggi con le sirene non può certo prescindere dalla mitologia. Le sirene infatti sono quelle creature marine femminili che nell’Odissea erano note per ammaliare e attirare nelle braccia della morte gli uomini, servendosi dei loro canti e voci celestiali. A causa di questa descrizione, descritta egregiamente da Omero, le sirene sono associate alla seduzione, il pericolo, la tentazione e la duplice natura, buona e cattiva, insita in ognuno di noi. Ma non è tutto, se stai considerando di realizzare un tatuaggio con sirena, sappi che tra mitologia, leggende e simbolismi, l’universo di significati creato attorno alle sirene è profondo quanto può esserlo un vero e proprio oceano.

Le sirene infatti rappresentano anche un’ode al mare. Essendo composti per lo più d’acqua, molti esseri umani hanno una vera e propria attrazione per le distese acquatiche e una volta immersi, si sentono liberi, in armonia con sé stessi. Vi è mai capitato di sospirare guardando un paesaggio marittimo, con l’orizzonte lontanissimo e la possibilità di far correre lo sguardo all’infinito? Questa è la sensazione di libertà e ritorno alla natura rappresentata dalle sirene in ambito marino. Con il loro canto, le sirene ci attraggono e ci invitano a far ritorno a questa primordiale necessità, di tornare all’acqua, all’origine della vita.

Oltre a ciò però, le sirene sono note anche per una straordinaria bellezza. Le sirene infatti vengono rappresentate con folti e lucenti capelli, una pelle radiosa, lineamenti angelici. Amano specchiarsi e gloriarsi della loro bellezza e per questo il cattolicesimo le ha in passato prese ad esempio della vanità. Al contrario, per i greci le sirene erano ammiratissime figlie di Venere, dea della bellezza e dell’amore. Tatuarsi una sirena quindi può essere un modo per celebrare la propria bellezza, sia interiore che esteriore.

E’ impossibile però citare la bellezza delle sirene senza far riferimento alla loro sensualità. Sono spesso rappresentate a seno scoperto o comunque, coperto molto poco, con curve sinuose e movimenti fluidi, ammalianti per i rozzi e sprovveduti marinai. Questo fa delle sirene un simbolo della bellezza e del fascino femminile. E un aspetto non da poco, è che le sirene non si vergognano affatto della loro nudità: in epoca Vittoriana, quando le donne coprivano i loro capelli in castigate e complicate acconciature, le sirene andavano per i mari ammaliando gli uomini, coi capelli sciolti e le curve esposte senza troppo pudore. Delle vere ribelli!

Come dicevamo però, nella mitologia la sirena rappresenta anche la possibilità di avere in sé bene e male contemporaneamente. Nella mitologia, le sirene erano creature che davano generosamente, ma che potevano anche distruggere e togliere. Fornivano acqua per i raccolti, ma portavano anche devastanti tempeste.