COORDINATORE DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI: quando serve e cosa fa

Che cosa è il CSE?

Domanda di: Dr. Giulietta Barone  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.5/5 (16 voti)

Coordinatore Sicurezza Progettazione (CSP) e Coordinatore Sicurezza fase Esecuzione (CSE): il Coordinatore della Sicurezza in fase di Progettazione (CSP) e il Coordinatore della Sicurezza in fase di Esecuzione (CSE) sono due figure chiave nei cantieri temporanei e mobili che si interpongono tra committente, progettisti ...

Cosa è un CSE?

Il coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione è una figura professionale che, incaricata dal committente (o dal responsabile dei lavori), garantisce il rispetto delle norme di salute e sicurezza durante l'esecuzione del cantiere.

Qual è l'attività del CSE?

<< il CSE ha il compito di verificare documentalmente che vi sia stata un'attività di formazione ed informazione dei lavoratori, ma colui su cui grava l'onere di verificare - e la responsabilità - che tale formazione sia effettiva, è il datore di lavoro ai sensi dell'art. 37 d. lgs 81/08.

Quando il Cse è obbligatorio?

Nominare il coordinatore è obbligatorio quando all'interno di un cantiere vi sia la presenza di più imprese esecutrici, anche se quest'ultime non si trovano a svolger eil lavoro contemporaneamente.

Cosa fa il CSP e il CSE?

Il CSP quindi si occupa di redigere il Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC), cioè il documento mediante il quale si progetta la sicurezza in cantiere (apprestamenti, sfasamento delle lavorazioni, ecc.), mentre il CSE si occupa di garantirne dinamicamente l'attuazione, per tutta la durata dei lavori.

Trovate 16 domande correlate

Chi può fare il CSE?

Per ricoprire i ruoli di CSP e di CSE è necessario essere in possesso di determinati requisiti formativi come: diploma di laurea in ingegneria, architettura, geologia, scienze agrarie o scienze forestali; diploma di geometra, perito industriale o perito agrario.

Quanto guadagna un CSE?

La stipendio media nazionale per la professione di CSE è di €28.418 (Italia).

Come si nomina il CSE?

il coordinatore della sicurezza deve essere nominato solo nei cantieri edili e deve possedere un titolo di studio attinente al settore in cui si troverà ad operare.

Quanto costa un CSE?

Il compenso oscilla tra i 1.000€ e i 3.500€.

Chi trasmette il POS al CSE?

L'impresa affidataria verifica la congruenza del POS dell'impresa esecutrice rispetto al proprio e lo trasmette al CSE. Il CSE verifica i contenuti del POS rispetto all'allegato XV del D. Lgs. 81/08 entro 15 giorni dalla ricezione.

Quando non è obbligatorio il CSE?

Il CSP non è necessario, secondo quanto dice il comma 11 dell'articolo 90 quando i lavori privati sono di importo inferiore ai 100.000 euro. In questo caso basta nominare un CSE prima dell'inizio dei lavori.

Cosa deve fare il CSE in caso di infortunio?

-deve fare denuncia alla ASL o alla direzione provinciale del lavoro territorialmente competenti in caso di immotivata inerzia del committente o del responsabile dei lavori; -deve, in caso di pericolo grave ed imminente direttamente riscontrato, ordinare, per finalità di cautela, la sospensione dei lavori.

Quante volte il CSE deve visitare il cantiere?

Il Consiglio di Stato ha precisato che il Cse, ha il dovere di una “presenza assidua, se non quotidiana, sul cantiere, quanto meno nelle fasi più complesse delle lavorazioni”, non giudicando sufficiente impartire prescrizioni senza procedere a una successiva verifica.

Quali sono le mansioni del coordinatore?

Il coordinatore deve sostenere e motivare il gruppo di lavoro, valorizzare le risorse al meglio sia dei singoli che del gruppo, riconoscere le fatiche e trasformarle in gratificazioni, gestire i conflitti, far capire al gruppo la responsabilità del lavoro, saper ascoltare e osservare il gruppo di lavoro.

Chi redige il piano di sicurezza?

Il PSC deve essere redatto dal Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione; in alcuni casi particolari è redatto dal Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione.

Quando non serve il coordinatore per la sicurezza?

Quando non è richiesto il CSP? La nomina del coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione non è richiesta in caso di lavori privati non soggetti a permesso di costruire e quando l'importo dei lavori è inferiore a 100.000 euro.

Chi è il coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione?

Il Coordinatore della Sicurezza in Fase di Esecuzione viene infatti incaricato dal committente o dal responsabile dei lavori per garantire il coordinamento tra le diverse imprese impegnate nell'esecuzione dei lavori, al fine di ridurre i rischi che possono prodursi in un cantiere.

Quali documenti deve richiedere il CSE?

lettera di trasmissione del piano di sicurezza e coordinamento da parte dell'appaltatore alle altre eventuali imprese esecutrici ed ai lavoratori autonomi corredata dalle relative firme per ricevuta; copia documento valutazione rischi aziendali.

Quanto dura attestato CSP CSE?

La validità dell'attestato di Coordinatore per la sicurezza e, di conseguenza, della relativa abilitazione, è di 5 anni che si calcolano a partire dalla conclusione dell'ultimo aggiornamento svolto.

Quanto viene pagato un coordinatore?

Coordinatore: Qual è lo stipendio medio? Quanto guadagna un Coordinatore in Italia? Lo stipendio medio per coordinatore in Italia è € 31 500 all'anno o € 16.15 all'ora. Le posizioni “entry level” percepiscono uno stipendio di € 22 200 all'anno, mentre i lavoratori con più esperienza guadagnano fino a € 63 250 all'anno.

Che differenza c'è tra Coordinatore è responsabile?

Una prima differenza tra le due figure e la diversa obbligatorietà e specificità. Mentre infatti l'RSPP deve essere sempre nominato, a prescindere di quale sia il settore di riferimento cui l'azienda opera, il coordinatore per la sicurezza è una figura obbligatoria solo in caso di cantieri edili.

Chi è il responsabile di un cantiere?

All'interno di un cantiere, la figura di principale responsabilità è il committente, soggetto per cui l'intera opera progettata viene eseguita. Il committente è il perno attorno al quale ruotano la sicurezza nel cantiere e le relative responsabilità.

Chi controlla i lavori in cantiere?

I Tecnici della prevenzione (personale ispettivo) della Aziende Sanitarie e gli Ispettori del Lavoro del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale sono le figure professionali che possono effettuare una ispezione in materia di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro nei cantieri edili.

Chi firma il verbale di sopralluogo in cantiere?

Compilare il verbale di sopralluogo è un compito che può coinvolgere figure diverse, dal direttore dei lavori al coordinatore per l'esecuzione. Firmare il documento spetta alla persona che si fa carico di compilarlo, dunque la responsabilità varia di caso in caso.

Cosa succede di norma se il CSE si mette contro al committente?

Nel caso in cui il committente o il responsabile dei lavori non adotti alcun provvedimento in merito alla segnalazione, senza fornire idonea motivazione, il CSE dà comunicazione dell'inadempienza alla AUSL e alla DPL territorialmente competenti (Art. 92, comma 1, lettera e).

Articolo successivo
Che segno zodiacale di Ronaldo?