Come EVITARE il PIGNORAMENTO della PRIMA CASA | Avv. Angelo Greco

Come rendere impignorabile la prima casa?

Domanda di: Dr. Anselmo Serra  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.3/5 (40 voti)

Altre soluzioni più praticabili per rendere dei beni impignorabili sono:
  1. istituire un fondo patrimoniale;
  2. intestare i beni a un'altra persona tramite donazione;
  3. istituire un trust;
  4. istituire un vincolo di destinazione;
  5. affidare i beni a una società, già esistente o appositamente costituita.

Come fare per non farsi pignorare la prima casa?

Intestare la casa a un familiare. L'intestazione dell'immobile ai figli o ad altri familiari (ad esempio il coniuge) è il metodo più utilizzato in assoluto per difendere il proprio immobile dai creditori. Si procede davanti a un notaio con un atto di donazione in presenza di due testimoni.

Quando non è possibile pignorare la prima casa?

Impignorabilità della prima casa per debiti erariali: la norma. Una cosa importante da chiarire, in presenza dei requisiti non può essere pignorato l'unico immobile (non di lusso) di residenza del debitore. Questo immobile, può essere pignorato in mancanza di uno dei requisiti solo per debiti superiori a 120.000 euro.

Quando si può pignorare la prima casa?

L'Agenzia delle Entrate (prima Equitalia) può pignorare la prima casa quando: Il debito nei confronti del Fisco non sia inferiore ai 120.000 euro. Il valore complessivo degli immobili che si possiedono deve essere pari almeno a 120.000 euro. L'Agenzia delle Entrate ha già ipotecato i beni del debitore da almeno 6 mesi.

Come posso proteggere la casa dal pignoramento?

Per proteggere i propri immobili dai creditori vi sono vari metodi come la vendita, la donazione, il trust, il fondo patrimoniale, il vincolo di destinazione e il divieto di pignoramento.

Trovate 20 domande correlate

Come rendere inattaccabile un immobile?

La soluzione più sicura per tutelare l'acquirente, e rendere inattaccabile l'acquisto di un immobile derivante da una donazione, è la risoluzione della donazione per mutuo dissenso.

Come blindare il patrimonio di famiglia?

Ecco allora 10 strumenti che puoi sfruttare per blindare il patrimonio di famiglia da qualsiasi attacco esterno.
  1. Trust per proteggere il patrimonio di famiglia. ...
  2. Trust autodichiarato. ...
  3. Fondo patrimoniale. ...
  4. Holding di famiglia. ...
  5. Contratto fiduciario per il patrimonio di famiglia. ...
  6. Patto di famiglia.

Quanto deve essere il debito per pignorare una casa?

prima del pignoramento deve sempre iscrivere ipoteca. l'ipoteca può essere iscritta solo se il debito è superiore a 20.000 euro. il pignoramento può essere avviato solo se il debito è superiore a 120.000 euro.

Quanto tempo passa per pignoramento casa?

Una volta eseguita, il creditore ha 90 giorni di tempo per notificare il pignoramento immobiliare. La Notifica del Pignoramento immobiliare si svolge materialmente recandosi presso l'ufficio del competente Ufficiale Giudiziario dove si presenta al Preposto dell'ufficio il titolo esecutivo e il precetto.

Quando non si può pignorare?

"Il codice li chiama 'beni assolutamente impignorabili' e sono: letti, tavoli da pranzo con le relative sedie, armadi guardaroba, cassettoni, frigorifero, stufe, fornelli di cucina anche se a gas o elettrici, lavatrice, utensili di casa e di cucina insieme ad un mobile idoneo a contenerli" si legge sul portale.

Come non farsi pignorare nulla?

Come non farsi pignorare il conto corrente? Il modo più semplice e immediato per non farsi pignorare i soldi in banca è svuotare il conto corrente e portare i soldi a casa. In tal caso il creditore, non trovando nulla, non potrà pignorare nulla.

Come pignorare una casa cointestata?

Pignorare un immobile in comproprietà è possibile, ma in questo caso il creditore ha l'obbligo di notificare l'atto di pignoramento non solo al suo debitore, ma a entrambi i proprietari del bene. In questo modo il comproprietario viene messo a conoscenza dell'avvio del procedimento esecutivo.

Cosa può pignorare l'Agenzia delle Entrate?

La procedura esecutiva prende avvio con il pignoramento che può avere a oggetto: somme, beni mobili e beni immobili. L'espropriazione forzata è preceduta dalla notifica dell'avviso di intimazione in tutti i casi in cui la notifica della cartella di pagamento sia avvenuta da più di un anno.

Come viene comunicato il pignoramento?

Dunque, la notifica del pignoramento è un atto dell'ufficiale giudiziario, effettuata in modo diretto o mediante servizio postale.

Che fine fanno le case invendute all'asta?

(modificato dal decreto legge 59/2016) stabilisce che, dopo tre tentativi infruttuosi, i beni mobili invenduti tornino nella disponibilità del debitore. In altre parole, al 4° tentativo di vendita, l'asta si considera estinta fino a quando il creditore non chieda un nuovo pignoramento.

Come mettere al sicuro le proprietà?

Il fondo patrimoniale è sicuramente il primo e più noto strumento utile per blindare il patrimonio familiare. Si tratta di una vera e propria cassaforte giuridica in cui far confluire determinati beni del proprio patrimonio al fine di sottrarlo ai debitori.

Quando il fondo patrimoniale e inattaccabile?

Il fondo patrimoniale costituito tra coniugi è considerato “inattaccabile” da eventuali creditori a partire dall'anno successivo la sua costituzione. Il codice civile prevede che tale istituto sia pignorabile entro il suo primo anno di vita.

Come tutelare la mia eredità?

Rinuncia all'eredità

Il primo modo per tutelare l'eredità dal pignoramento dei creditori di uno dei coeredi è di convincere quest'ultimo a rinunciare all'eredità. Con la rinuncia, questi non sarà mai erede e i suoi creditori non potranno pignorare i beni del defunto, non essendo mai divenuti di sua proprietà.

Chi può pignorare la prima casa?

La banca, la finanziaria, il condominio, ecc. possono pignorare la prima casa del debitore. Non c'è un limite minimo di debito a partire dal quale il pignoramento immobiliare è possibile. In presenza di importi bassi, il creditore può quindi avviare lo stesso la procedura di esecuzione forzata.

Come fermare una casa da privato?

Quando si vuole “fermare” una casa normalmente si sottoscrive una proposta d'acquisto. E' di grande supporto in questo momento l'agente immobiliare, il quale conosce l'immobile e ha il dovere di verificare chi sono i proprietari e se esistono ipoteche, pignoramenti o altri “problemi” sulla proprietà.

Che cos'è il Fondo salva casa?

Cos'è il fondo salva casa

Il fondo salva casa è un'opportunità offerta dal governo per evitare il rischio di mettere all'asta la propria casa in caso di difficoltà finanziarie. In effetti, chiunque abbia problemi a pagare il mutuo, potrebbe suo malgrado subire un pignoramento.

Come togliere tutti i debiti con Equitalia?

La richiesta da rivolgere all'ente si chiama “autotutela”. Con l'autotutela chiedi all'ente di correggere il proprio errore. Se l'ente annullerà in tutto o in parte il debito, invierà all'Agenzia lo “sgravio”, cioè l'ordine di annullare il debito. L'Agenzia in questo modo cancellerà quel tributo dalla cartella.

Cosa non può mai pignorare l'Agenzia delle Entrate?

"Il codice li chiama 'beni assolutamente impignorabili' e sono: letti, tavoli da pranzo con le relative sedie, armadi guardaroba, cassettoni, frigorifero, stufe, fornelli di cucina anche se a gas o elettrici, lavatrice, utensili di casa e di cucina insieme ad un mobile idoneo a contenerli" si legge sul portale.

Quando vanno in prescrizione i debiti con l'Agenzia delle Entrate?

In linea generale, tutte le imposte e le tasse riscosse dall'Agenzia delle Entrate, e quindi dovute allo Stato, si prescrivono nel termine di 10 anni.