COME LAVARE UNA MOTO PROFESSIONALMENTE 💦 - SEGRETO SVELATO (Guida definitiva)

Come si lava la moto?

Domanda di: Isabel Costa  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.1/5 (39 voti)

Basta un secchio di acqua tiepida con un apposito detergente e una spugna. Per il risciacquo si potranno usare un secchio di acqua pulita alla volta, oppure la canna. Insetti morti e sporcizia sono il primo passo. Esistono prodotti studiati per rimuovere i detriti di catrame, spesso molto ostinati.

Cosa posso usare per pulire la moto?

Usa un panno in microfibra. Quando lavi la tua moto, usa sempre un panno in microfibra specifico. Le fibre di questo panno speciale sono appositamente progettate per la pulizia, motivo per sono super morbide. Perché è importante che il panno sia morbido?

Come si lava la moto all'autolavaggio?

Come lavare la moto all'autolavaggio

Spesso negli autolavaggi si può regolare la pressione del getto d'acqua, perciò è importante impostarla nella modalità meno potente, oppure non premere il sistema di azionamento della lancia e lavare la moto appena con l'acqua a bassa pressione.

Cosa fare dopo aver lavato la moto?

Rapidamente, dopo aver lavato una moto, dovete asciugarla in modo accurato perchè l'acqua lasciata su strisci o piccole crepe può causare corrosione nel tempo. Uno dei modi migliori per farlo è quello di usare un soffiatore d'aria che consente un approccio hands-off e ridurrà i turbinii facendoti risparmiare energia.

Cosa succede se lavo la moto a motore caldo?

Prima di iniziare, assicurati che la moto sia fredda. Un motore caldo + acqua fredda = shock termico. Quando il metallo si scalda, le molecole si espandono. Un rapido colpo di acqua fredda crea uno sbalzo termico che potrebbe causare danni.

Trovate 24 domande correlate

Cosa succede se la moto rimane al sole?

Durante l'estate può capitare di parcheggiare la moto per lunghe ore al sole cocente, col rischio di subire qualche danno. A lungo andare, infatti, la carrozzeria potrebbe scolorirsi (specie le parti in plastica) e la sella rovinarsi, così come i blocchetti dei comandi.

Come non soffrire il caldo in moto?

“Andare in moto d'estate si può, ma con alcune precauzioni: mangiare leggero e regolare, idratarsi molto ed evitare le ore più calde. Dal punto di vista della sicurezza, il motociclista deve trovare il suo compromesso tra comfort di guida ed indumenti tecnici. Vanno preferiti colori chiari, specie per il casco.

Cosa non fare con la moto?

  • Non indossare l'equipaggiamento adatto.
  • Non fare formazione specifica.
  • Mettere la moto in folle al semaforo.
  • Non controllare il traffico agli incroci.
  • Non usare le frecce.
  • Guidare in punti ciechi.
  • Non guardare abbastanza oltre le curve.
  • Avvicinarsi troppo alle linee.

Che succede se si bagna la moto?

Se si lascia una moto bagnata sotto un telo stagno l'umidità penetra in ogni interstizio e nelle apparecchiature elettriche e le ossidazioni e la ruggine diventano più aggressive. Il meglio sarebbe comunque asciugarla il più possibile prima di mettere il telo.

Quanto costa lavare la moto?

Per quanto riguarda i prezzi, il lavaggio di una moto o di uno scooter costa 9,90 euro e richiede una trentina di minuti; la cifra richiesta per un'auto dipende invece dal modello e dal fatto che vengano effettuate anche la pulizia degli interni e l'igienizzazione.

Che acqua usano gli autolavaggio?

Ormai quasi tutti gli autolavaggi, soprattutto quelli automatici, forniscono la fase di risciacquatura con acqua osmotizzata.

Dove va l'acqua dell'autolavaggio?

Le imprese di autolavaggio, raccolgono l'acqua che non può essere riciclata che viene inviata ad impianto filtrante che la ripulisce.

Come si fa autolavaggio?

Lavare dall'alto verso il basso

Il veicolo deve sempre essere lavato dall'alto verso il basso. Sciacquate bene la macchina prima di usare lo shampoo per rimuovere lo sporco peggiore. Dopo il primo risciacquo usate la spugna sulla vernice contemporaneamente al getto d'acqua nel secondo turno.

Come pulire le parti in plastica della moto?

Lucidatura. Un prodotto che può essere utilizzato per lucidare le parti in vernice o in plastica della moto è WD-40 Specialist Moto Lucidante al Silicone. A differenza della cera, questo prodotto utilizza il silicone, un materiale sintetico ma altrettanto lucidante che aderisce meglio e dura di più.

Che sapone usare per lavare il motorino?

Shampoo da auto o moto: puoi usare anche del normale sapone da casa tipo Marsiglia, ma fai attenzione perché non deve essere in polvere e soprattutto non deve fare troppa schiuma.

Come pulire il cupolino della moto senza graffiarlo?

il modo migliore: bagna bene una pelle di daino e lasciala sul cupolino pr una buona mezzora, in questo modo inizi a "sciogliere" ed ammorbidire tutto lo sporco. poi uso un detergente in crema SYNPOL che pulisce molto bene, passando un panno in microfibra.

Come si guida una moto sul bagnato?

Fondamentalmente, si tratta guidare con delicatezza. In frenata, bisogna cominciare a rallentare con buon anticipo, in modo da arrivare prima dell'inizio delle curve già con la velocità adatta ad affrontare la svolta. Sconsigliabile è insistere coi freni “dentro” la curva, come si fa con asfalto asciutto.

Perché si piega in moto?

Il comportamento della moto in curva. Due sono i fattori che hanno un ruolo importante quando si piega in moto: la forza centrifuga e l'effetto giroscopico. La forza centrifuga contrasta il moto rotatorio della moto tendendo a portarla verso l'esterno della curva.

Quante ore di moto può fare una moto d'acqua?

La vita media di una rxp è di 150/200 ore,come vita massima la maggior parte dei concessionari mi hanno detto 350/400 ore.

Come fare le curve strette con la moto?

Moto, i consigli per curvare in tutta sicurezza
  1. Valutare la curva a distanza.
  2. Mentre ti avvicini alla curva inizia a rallentare.
  3. Mentre ti avvicini alla curva, controlla le condizioni del traffico.
  4. Il peso del corpo durante la curva deve essere spostato verso l'interno.
  5. Non distaccare mai lo sguardo dalla strada.

Come piegare in moto senza cadere?

Mentre sei in curva, spingi la moto con metà del corpo verso l'esterno; se per esempio stai curvando verso destra, spingi la moto con la gamba e la natica sinistra per far piegare il mezzo nella direzione opposta. Ricordati sempre di non distogliere mai lo sguardo dalla curva mentre la percorri.

Come lavare una moto nuova?

Basta un secchio di acqua tiepida con un apposito detergente e una spugna. Per il risciacquo si potranno usare un secchio di acqua pulita alla volta, oppure la canna. Insetti morti e sporcizia sono il primo passo. Esistono prodotti studiati per rimuovere i detriti di catrame, spesso molto ostinati.

Come rinfrescarsi in moto?

Niente di più scontato: il miglior modo per rinfrescarsi, è bere acqua fresca. Ma nei bagagli da moto, le bottiglie si scaldano per forza. Basta dotarsi di borracce termiche, che mantengono il contenuto fresco in estate, e caldo in inverno.

Cosa non fare quando fa caldo?

Evitare di bere alcolici e limitare l'assunzione di bevande gassate o troppo fredde. Mangiare preferibilmente cibi leggeri e con alto contenuto di acqua (frutta e verdura). Porre particolare attenzione alla conservazione degli alimenti ed evitare di lasciarli all'aperto per più di 2 ore.

Chi non sopporta il caldo?

chi ha un alterato ritmo sonno-veglia; i soggetti con malattie preesistenti, specie se croniche, che possono aggravarsi in estate; chi assume regolarmente farmaci; gli individui non autosufficienti.