DICHIARAZIONE DEI REDDITI: le DATE del RIMBORSO

Come si ottiene il rimborso del modello Unico?

Domanda di: Fatima Costa  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.5/5 (68 voti)

Il rimborso può essere richiesto direttamente sul conto corrente bancario o postale: di seguito il modulo da compilare per la richiesta di rimborso su conto corrente. L'Agenzia delle Entrate, dopo aver controllato l'esattezza dei dati della dichiarazione dei redditi, procede a rimborsare il contribuente.

Come arriva rimborso modello Unico?

Accredito su conto corrente. Se il contribuente fornisce il suo IBAN, il rimborso avviene sul conto corrente. Il beneficiario del rimborso derivante dal modello Unico, deve coincidere con l'intestatario del conto corrente bancario o postale.

Quando viene accreditato il rimborso del modello Unico?

I rimborsi saranno erogati sul primo stipendio utile, a partire dal mese successivo a quello in cui il datore di lavoro ha ricevuto il prospetto di liquidazione. Le stesse regole si applicheranno anche nel caso d'invio del modello 730 precompilato. Stesse tempistiche anche per i conguagli a debito.

Come avvengono i rimborsi dell'Agenzia delle Entrate?

L'erogazione dei rimborsi di competenza dell'Agenzia delle entrate, a seguito del riconoscimento degli stessi, avviene prioritariamente mediante bonifico su conto corrente bancario o postale.

Cosa fare se non arriva il rimborso del modello Unico?

Se il pagamento del rimborso non è andato a buon fine, l'Agenzia effettua un altro tentativo di pagamento. Se anche la seconda volta il rimborso non è incassato, il contribuente dovrà presentare un'apposita istanza all'ufficio competente per l'erogazione del rimborso.

Trovate 25 domande correlate

Dove si vede il rimborso della dichiarazione dei redditi?

Per vedere lo stato del rimborso 730, da parte dell'Agenzia delle Entrate, prima di tutto bisogna accedere al servizio online di fisconline con lo Spid o con le credenziali dell'Agenzia delle Entrate. ed in seguito in Cassetto fiscale – Cassetto fiscale personale.

Perché l'Agenzia delle Entrate non rimborsa?

Può accadere che il beneficiario del rimborso e intestatario del conto corrente non coincidano oppure che il conto corrente comunicato risulti chiuso o le coordinate bancarie o postali siano state acquisite in modo errato. In questi casi, la somma che non è stato possibile accreditare viene restituita all'Erario.

Quando vengono pagati i rimborsi Agenzia delle Entrate?

Quando viene pagato il rimborso Irpef in busta paga? Il rimborso in busta paga avviene per i dipendenti il mese successivo alla presentazione della dichiarazione dei redditi, mentre per i pensionati dopo 60 giorni.

Quando paga i rimborsi Agenzia Entrate?

A fine giugno e inizio luglio sono iniziati i pagamenti dei rimborsi. Tuttavia, questi verranno effettuati fino alla fine dell'anno, ed in alcuni casi anche nel 2023.

Quando arrivano i soldi della detrazione fiscale?

Il rimborso 730 dall'Agenzia delle Entrate, cioè senza sostituto d'imposta, viene liquidato in ogni caso entro il sesto mese dalla data di presentazione della dichiarazione dei redditi, quindi sarà erogato quest'anno entro Marzo 2022.

Quando arrivano i soldi della dichiarazione?

Se per esempio lavori come dipendente e presenti il 730 entro il 31 maggio 2022 troverai il rimborso in busta paga a luglio (o l'addebito, se il tuo saldo è in negativo). Altrimenti lo riceverai nella prima busta paga utile successiva alla presentazione della tua Dichiarazione dei Redditi.

Chi paga il modello Unico?

L'autore di questa risposta ha richiesto la rimozione di questo contenuto.

Che differenza c'è tra il 730 e il modello Unico?

A grandi linee, possiamo affermare che il 730 è il modello “giusto” se sei un lavoratore dipendente o se ricevi una pensione dall'INPS, mentre il modello Redditi Persone Fisiche o ex Unico è quello da usare se sei un libero professionista o un imprenditore con Partita IVA.

Come si richiede il rimborso?

L'istanza di rimborso relativa alle imposte dirette o a imposte sul reddito può essere presentata all'ufficio dell'Agenzia competente in base al domicilio fiscale del contribuente al momento in cui è stata (o avrebbe dovuto essere) presentata la dichiarazione dei redditi da cui si genera il rimborso.

Come si riceve il rimborso Irpef?

I contribuenti che presentano la dichiarazione dei redditi con il modello 730 possono ottenere il rimborso Irpef direttamente dal datore di lavoro o dall'ente pensionistico. In questo caso la somma spettante sarà accreditata nella busta paga o nella rata di pensione a partire, rispettivamente, da luglio e agosto.

Come recuperare credito dichiarazione redditi?

Il contribuente può presentare una richiesta all'ufficio dell'Agenzia delle Entrate del luogo di residenza. Il contribuente che presenta il modello 730 ottiene il rimborso dell'IRPEF, direttamente con la busta paga o la pensione, dal sostituto d'imposta (datore di lavoro o ente pensionistico).

Chi ha diritto al rimborso IRPEF?

Il rimborso modello 730 spetta a tutte le persone fisiche che hanno presentato la dichiarazione dei redditi 730, soprattutto a coloro che sono lavoratori subordinati. Il pagamento nei confronti dei lavoratori dipendenti avviene da parte del datore di lavoro in funzione di Sostituto d'Imposta.

Chi fa il modello unico deve fare anche il 730?

730. I contribuenti possono pertanto presentare il modello 730 e successivamente entro i normali termini, il modello Unico, compilando il solo frontespizio e allegando i quadri interessati RM e RT o il modello RW .

Quando si usa il modello unico?

Il Modello UNICO viene usato da diverse categorie di contribuenti (società di persone e di capitali, enti non commerciali e persone fisiche) per presentare alle autorità i documenti relativi al reddito maturato nell'arco dell'anno.

A cosa serve il modello unico?

Il modello UNICO è uno strumento fiscale per effettuare la dichiarazione dei redditi; è utilizzato dai contribuenti per presentare agli enti preposti i documenti legati al reddito percepito in un anno.

Come vedere il proprio modello unico?

Accedere ai Servizi telematici dell'Agenzia delle entrate, indicando il proprio nome utente (codice fiscale) e la password. Accedere al menu a sinistra Servizi Fisconline → Comunicazioni, quindi alla funzione per accedere al precompilato per Unico. Quando richiesto, inserire il codice PIN.

Quanto si paga per il modello unico?

L'autore di questa risposta ha richiesto la rimozione di questo contenuto.

Chi non deve fare il modello unico?

Non siete obbligati a presentare la dichiarazione dei redditi se avete posseduto: redditi di qualsiasi tipologia, ad esclusione di quelli per i quali è obbligatoria la tenuta delle scritture contabili, per un importo complessivamente non superiore ad euro 3.000,00.

Cosa succede se non faccio modello unico?

Sanzioni amministrative

La sanzione amministrativa è il pagamento di una somma di denaro. Il D. lgs 471/97 prevede l'applicazione di una sanzione amministrativa che va dal 120% al 240% dell'imposta dovuta, con un minimo da pagare di 258 Euro.

Cosa va dichiarato nel modello unico?

L'autore di questa risposta ha richiesto la rimozione di questo contenuto.
Articolo successivo
Chi sono i nipoti di primo grado?