COME VENDERE UOVA. CONSIGLI E ACCORGIMENTI

Cosa devo fare per vendere le uova?

Domanda di: Fatima Grasso  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.3/5 (34 voti)

Per la cessione di uova con il sistema porta a porta o presso attività produttive è sufficiente che il produttore consegni all'acquirente le uova, accompagnate da un documento in doppia con il quale si assicuri la rintracciabilità delle uova e che contenga tutte le informazioni riportate nel cartello”.

Come vendere le uova delle proprie galline?

Partecipando ad un “mercato contadino” fuori dal proprio Comune dovrà essere effettuata la comunicazione al Comune in cui si svolge il “mercato contadino”, e nel caso di vendita mediante commercio elettronico è il Comune presso il quale ha sede ed è stato registrato il pollaio.

Quanto si guadagna con la vendita di uova?

Calcola che una gallina produce mediamente 300 uova all'anno: ci sono delle stagioni in cui depone di meno ed altre in cui è più generosa, ma l'uovo lo fa sempre. Per circa 30 centesimi a uovo sono 90 euro l'anno.

Quante galline si possono tenere senza autorizzazione?

Un'azienda agricola oppure un agriturismo possono avere allevamenti di circa 20 galline ovaiole e uno o massimo due galli, invece, un cittadino privato ha il consenso dall'ASL di avere nel suo fino ad un massimo di 10 galline senza alcun permesso.

Quanto costano 6 uova dal contadino?

€2,80 IVA incl.

Trovate 18 domande correlate

Quanto costano 10 uova allevate a terra?

Acquista Uova L Allevate A Terra Ovito X 10 ad un costo di 3,55€ ().

Quando è obbligatorio il codice stalla?

Ai sensi del DPR 317/96 tutte le aziende che detengono e/o commerciano animali devono essere in possesso di codice aziendale (comunemente detto codice di allevamento).

A cosa serve il codice stalla?

Ogni allevamento è individuato da un codice aziendale alfanumerico costituito da 3 cifre (codice istat del Comune sede dell'allevamento) 2 cifre (sigla della Provincia) 3 cifre (numero dell'allevamento in quel determinato Comune: rilasciato in automatico dal sistema).

Quanto deve essere distante un pollaio dalle case?

La distanza da rispettare con le abitazioni limitrofe deve essere almeno di 10 metri. Chi detiene un pollaio ha l'obbligo di mantenerlo nella massima igiene, infatti, qualora dovessero insorgere comprovati problemi di natura igienica, il vicino potrà richiedere la rimozione del pollaio.

Cosa allevare per fare soldi?

Che animali posso allevare per guadagnare bene?
  • Bovini. Comprende tutti gli animali della famiglia dei Bovidae: vitelli, manzi, vacche, mucche. ...
  • Caprini e ovini. Un allevamento di caprini e ovini, implica dedicarsi alla cura delle capre e pecore. ...
  • Avicoli. ...
  • Suini. ...
  • Equidi. ...
  • Apistici. ...
  • Lagomorfi. ...
  • Limacidi.

Qual è l'allevamento più redditizio?

Avicoltura

E' sicuramente classificabile tra gli allevamenti redditizi, in quanto con uno sforzo contenuto si possono ottenere buoni profitti. In particolare il business più proficuo nel contesto è dato dall'allevare galline.

Come certificare le uova?

Viene contrassegnato con un timbro, il cui primo numero è 0, seguito dal codice della nazione e da quello della regione di produzione, infine dalla data di scadenza: 0 = allevamento biologico. 1 = allevamento all'aperto. 2 = allevamento a terra.

Quanto costa un distributore automatico di uova?

Il costo può andare dai 500 ai 7.000 euro. Distributori automatici di DPI. Il costo è variabile a seconda della gamma di prodotti offerta, e dunque dalle caratteristiche tecniche della vending machine, per un costo medio di 1.000 euro a vending.

Come fare soldi con le galline?

Vendere i prodotti

Con un allevamento di galline ovaiole puoi vendere numerosi prodotti. Il principale è certamente rappresentato dalle uova per il consumo, ovvero le uova che puoi raccogliere subito dopo la deposizione, senza che siano covate o messe nell'incubatrice.

Quanto costa fare il registro di stalla?

Diritti di segreteria per Registrazione attività presso i servizi veterinari di Sanità Animale diritti sanitari di 15,49 € su CCP 10366649 intestato a AZ ULS TERAMO SERVIZI VETERINARI c. da Casalena Teramo – CASALE: ATTRIBUZIONE CODICE STALLA.

Quanto costa fare una stalla?

Le stalle per i bovini da latte progettate (L) evidenziano co- sti totali per capo variabili da un minimo di circa 4.000 euro per le stalle più grandi a un massi- mo di circa 5.660 euro per quel- le più piccole, con differenze molto modeste fra stalle a me- desima capienza ma a diversa tipologia di sala di mungitura.

Quanto deve essere alta una stalla?

Prescindendo dalla tipologia, nel progetto di una stalla per bovini da latte vi sono diversi aspetti progettuali comuni: altezza minima: dipende dalle attrezzature che devono essere utilizzate all'interno degli spazi; normalmente è di 3,00 m anche se è consigliata un'altezza minima di 4,50 m.

Quanti animali si possono tenere per uso familiare?

ART.

Gli animali da cortile di bassa taglia, intesi come tali : galline, polli, faraone, tacchini, pollami in genere e conigli per uso domestico, detenuti a ridosso dell'abitazione, non devono superare complessivamente le 30 unità da parte di ciascun nucleo familiare e/o condominiale.

Quanti animali si possono tenere in casa?

Ad oggi, non esiste alcuna legge che ponga un numero massimo di animali che si possono tenere in un appartamento condominiale o in una villa. Il condominio, inoltre, non può fissare alcun limite massimo, salvo il consenso unanime di tutti i condomini del palazzo.

Quanti maiali si possono tenere per uso familiare?

L'allevamento familiare può detenere al massimo 4 suini da ingrasso per autoconsumo senza vendita.

Quanto costano 6 uova allevate a terra?

A) di calibro differente, provenienti da Galline Allevate a Terra. 1,80 € 1,30 € (Iva incl.)

Come si conservano le uova di gallina?

A temperatura ambiente si conservano per 10-15 giorni d'inverno e per 4-5 giorni in estate. Refrigerazione: se mantenute a -1°C le uova si conservano fino a 6 mesi (nel frigorifero di casa, dove la temperatura è di +4°C ed è meno stabile si possono conservare 20 giorni, un mese al massimo).

Articolo successivo
Quando un libro vende bene?