SUPER BASILICO INFINITO GRATIS fai questo e moltiplicarlo all infinito a costo zero, basil, basilic

Cosa si può fare con le infiorescenze del basilico?

Domanda di: Alighieri Parisi  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.9/5 (27 voti)

Quando sono freschi, puoi usare i fiori di basilico pressapoco come usi le foglie. Essendo un po' meno forti delle foglie, sono ottimi per preparare infusi e frappè particolari. Provali insieme a una banana, mezzo bicchiere di latte e un po' di miele: sarà una merenda nutriente e un po' diversa dal solito.

Quando togliere i fiori del basilico?

Appena giunta la stagione di produzione dei fiori tagliare tempestivamente tutte le cime del basilico che presentano i fiori in formazione. Per farlo basta munirsi di forbici da giardinaggio o di un qualsiasi paio di forbici ben affilato e recidere le infiorescenze all'apice appena sotto l'attaccatura dei fusti.

Quando la pianta di basilico fa i fiori?

Il basilico nasce in primavera, fiorisce in estate e appassisce nei mesi di ottobre e novembre, fino a febbraio, questo vuol dire che è una pianta annuale con un ciclo di vita ben preciso. Le sue origini sono antichissime, infatti veniva utilizzato originariamente come rimedio di bellezza!

Cosa sono le infiorescenze del basilico?

Con il termine infiorescenza si intende la parte floreale della pianta costituita non da un unico fiore ma da diversi capolini riuniti sopra un unico peduncolo.

Come si seccano i fiori di basilico?

Procedimento: Fate seccare i vostri fiori esponendoli direttamente al sole, nel vostro essiccatore solare auto-costruito, dietro i vetri di una finestra, o dove e come meglio vi sembra! Conservateli in un barattolino di vetro tra gli aromi e le spezie che preferite!

Trovate 30 domande correlate

Quando raccogliere la semenza del basilico?

Per raccogliere i semi dal basilico dobbiamo attendere che questo produca i fiori. Non appena questi saranno in procinto di cadere perché ormai secchi, potremo raccogliere i semi che a quel punto saranno pronti per essere conservati.

Quanto va bagnata una pianta di basilico?

Il suolo deve essere sempre bagnato per questo bisogna innaffiarlo due volte al giorno in estate, mentre è sufficiente una sola volta in inverno.

Quali foglie togliere al basilico?

Sbagliato! Se le cogliamo in basso, la pianta si indebolirà . Per raccogliere il basilico correttamente, bisogna staccare le foglie (o i rametti) che stanno in cima. In questo modo si impedisce alla pianta di fiorire e di produrre semi.

Come si può riprodurre il basilico?

Talea fogliare del basilico
  1. Scegli una foglia ben sviluppata e sana, priva di patologie e di parassiti.
  2. Tagliala il più vicino possibile al ramo, affinché il peduncolo rimanga integro. ...
  3. Immergi il peduncolo in acqua. ...
  4. Dopo 15 giorni circa, si saranno formate delle radici a partire dal peduncolo.

Come mantenere la pianta di basilico tutto l'anno?

Controllate che il terreno sia sempre umido, ma evitate i ristagni d'acqua. In questo modo, anche se in maniera minore rispetto ai mesi caldi, la pianta di basilico continuerà a germogliare perché tenendola al caldo riuscirete a imbrogliare il suo ciclo stagionale.

Dove tenere il basilico in estate?

La pianta del basilico

Il basilico ama il sole e il caldo, per cui posizionarlo alla luce diretta, si rivela la scelta più azzeccata: le temperature non devono mai scendere sotto i 15 °C, è questa una delle condizione fondamentali per la buona riuscita della coltivazione.

Quando raccogliere il basilico mattina o sera?

Se desideriamo raccogliere il basilico tutto per conservarlo, facciamolo al mattino presto, quando gli oli essenziali sono maggiormente presenti nelle foglie.

Come e quando tagliare il basilico?

Per garantire una crescita sana e rigogliosa è opportuno potare il basilico quando iniziano a comparire le prime infiorescenze. La potatura del basilico consiste nell'eliminazione dei fiori sulle cime della pianta, questa operazione serve per aumentare la produzione di fogliame.

Come conservare la pianta di basilico in inverno?

COME COLTIVARE IL BASILICO IN INVERNO

In ogni caso, bisogna prendere il vaso con la pianta di basilico e portarla dentro casa o in una piccola serra riscaldata. Inoltre è bene evitare di innaffiarlo in continuazione per evitare che il terreno si infradici e le radici muoiano.

Cosa succede se mastichi una foglia di basilico?

Masticare foglie di basilico, poi, migliora la salute del cavo orale: combatte l'alito cattivo e le infezioni come gengivite, afte e ulcere.

Come si può congelare il basilico?

E' un metodo molto facile per conservare il basilico. Dovete raccogliere le foglie, privarle delle sementi, lavarle e tamponarle con carta assorbente. Una volta asciutte dovete disporle su una teglia rivestita di carta stagnola e metterle in congelatore per circa due ore.

Come eliminare il bruco verde del basilico?

Il metodo più efficace, in questi casi, è senza dubbio utilizzare un prodotto biologico contenente un batterio vivente: il Bacillus Thuringiensis. Questi batteri debilitano i bruchi - e anche altri animali nocivi per le piante - ma sono inoffensivi per l'uomo e per gli animali domestici.

Come innaffiare il basilico per non farlo marcire?

Innaffia il basilico, ma non troppo

Anche al basilico piace l'umidità, ma non troppo. Il suo terreno dovrebbe essere mantenuto umido, ma non inzuppato di acqua, altrimenti le sue radici potrebbero marcire. Fertilizzare le tue piante di basilico ogni 2 settimane le manterrà forti e sane.

Come concimare il basilico in modo naturale?

Concimazione e trattamenti antiparassitari naturali indicati per le piante di basilico. Il basilico non necessita di concimazione, ma si possono aggiungere al terreno capelli, peli di animali ed unghie in modica quantità, o mischiare alla terriccio universale un po' di compost.

Perché la piantina di basilico si appassisce?

Questo succede perché è molto secca. In questo caso, bisognerà munirsi di un oggetto appuntito per smuovere la terra. Questo permetterà all'acqua di permeare in maniera più omogenea. A questo punto, è necessario munirsi di un contenitore, riempirlo di acqua e mettere a bagno il basilico.

A cosa servono i semi di basilico?

Sono molte le proprietà benefiche di questi super semi: sono rinfrescanti, infatti si usano molto in drink e frullati, hanno potere curativo contro il raffreddore, mal di gola e problemi respiratori, favoriscono la digestione e combattono la costipazione, hanno proprietà calmanti e rilassanti contro lo stress, sono ...

Cosa fare con le spighe del basilico?

Per raccogliere i semi di basilico vi basterà tagliare le spighe ormai secche e sfregarle tra le mani per far uscire i piccoli semi. I semi di basilico possono essere conservati per diversi anni a patto che li teniate in un ambiente chiuso e asciutto.

Come si raccolgono i semi?

Per aiutare nella separazione di piccoli semi dalle infiorescenze secche in ogni caso è utile mettere le teste dei fiori raccolte in sacchetti di carta e agitare: quasi tutti i semi si separeranno sul fondo e potremmo dividerli dalle altre parti secche della pianta.

Quante volte si può raccogliere il basilico?

Raccogli piccole quantità di foglie quando desideri.

Una volta che la pianta di basilico è cresciuta, puoi prendere le foglie liberamente per guarnire i tuoi piatti. Stacca qualche foglia da varie sezioni della pianta, senza rompere alcuno stelo. Persino questo semplice raccolto incoraggerà la pianta a crescere di più.

Come si possono conservare le foglie di basilico?

Basta lavare le foglie, asciugarle bene e disporle su una teglia rivestita di carta stagnola. Dopo, mettete la teglia in congelatore per circa due ore e, una volta congelate, riponetele delicatamente in un contenitore a chiusura ermetica o in un sacchetto per alimenti, per poi conservare di nuovo nel congelatore.