La Difesa della persona offesa nel processo penale

Cosa succede se muore la persona offesa?

Domanda di: Egidio Martinelli  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.7/5 (9 voti)

Infatti se questa muore senza aver proposto la querela, non si può più procedere contro il reo, perché il diritto si considera estinto. Diversamente, se la morte interviene dopo la proposizione della querela, il procedimento penale prosegue contro il colpevole.

Cosa succede se la persona offesa non si presenta in tribunale?

Le possibili conseguenze per la persona offesa che non si presenta in tribunale sono tre: il giudice può dichiarare la remissione tacita della querela; il giudice può disporre l'accompagnamento coattivo; il processo può terminare con il proscioglimento dell'imputato.

Quali sono i diritti della persona offesa?

Diritti della persona offesa da qualsiasi reato: La parte offesa ha il diritto di presentare memorie (cioe degli scritti difensivi, anche redatti personalmente, indirizzati all'Autorità Giudiziaria) e di indicare degli elementi di prova (ad esempio, persone da sentire, documenti da acquisire ecc.).

Quando viene sentita la persona offesa?

198682). A differenza di quanto previsto nel processo civile, anche la persona offesa dal reato può essere sentita come testimone in dibattimento e come possibile testimone durante le indagini preliminari. Nella fase dibattimentale essa viene convocata nel rispetto delle cadenze stabilite dall'art.

Chi interroga la persona offesa?

la persona offesa o il suo difensore possono chiedere per iscritto al Pubblico Ministero di procedere ad incidente probatorio; in caso di partecipazione all'incidente probatorio il difensore della persona offesa dal reato potrà partecipare e rivolgere domande alle persone sottoposte ad esame (art.

Trovate 16 domande correlate

Chi paga l'avvocato della parte offesa?

La regola vuole che chi perde il giudizio rimborsi alla controparte vincitrice tutte le spese da questa affrontate per difendersi, ivi compresa la parcella del proprio avvocato. Ma a stabilirlo è il giudice.

Cosa si notifica alla persona offesa?

Le notificazioni alla persona offesa che non ha proposto querela e non ha nominato un difensore sono eseguite secondo le disposizioni dell'articolo 153 bis, comma 4, e, quando anche la dichiarazione o l'elezione di domicilio mancano o sono insufficienti o inidonee, secondo le disposizioni dell'articolo 157, commi 1, 2, ...

Quali sono i reati più gravi?

Pertanto, la corte d'assise si occupa di giudicare i reati in assoluto più gravi.
  • i delitti per i quali la legge stabilisce la pena dell'ergastolo o della reclusione non inferiore nel massimo a ventiquattro anni;
  • i delitti di omicidio del consenziente, di istigazione o aiuto al suicidio e di omicidio preterintenzionale;

Quanto tempo ci vuole per la chiusura delle indagini?

Salvo quanto previsto dall'articolo dagli articoli 406 e 415-bis, il pubblico ministero richiede il rinvio a giudizio entro sei mesi conclude le indagini preliminari entro il termine di un anno dalla data in cui il nome della persona alla quale è attribuito il reato è iscritto nel registro delle notizie di reato.

Chi è la persona offesa dal reato?

La persona offesa dal reato, detta anche “parte offesa” o “vittima”, è la persona che è titolare del diritto che è violato dall'autore del reato, ad essa è attribuito il diritto di presentare, nei casi previsti dalla legge, la “querela”, atto con il quale chiede espressamente che l'autore del reato sia perseguito ...

Che vuol dire a querela della persona offesa?

Cos'è la querela

La querela è dunque una condizione di procedibilità consistente nella dichiarazione negoziale della persona offesa in ordine alla volontà di procedere penalmente contro agli autori del reato.

Quanti avvocati può avere la persona offesa?

La parte civile, il responsabile civile, la persona civilmente obbligata alla pena pecuniaria e la persona offesa dal reato non possono nominare più di un difensore.

Quali sono i reati perseguibili a querela della persona offesa?

Tra le nuove fattispecie procedibili a querela vi sono delitti contro il patrimonio e la persona che si verificano con frequenza: furto, truffa, frode informatica, appropriazione indebita, lesioni personali fino a 40 giorni di prognosi, lesioni stradali colpose gravi e gravissime causate da una violazione generica del ...

Cosa succede se muore il querelante?

Il diritto di querela si estingue con la morte della persona offesa [543, 597]. Se la querela è stata già proposta, la morte della persona offesa non estingue il reato(1).

Quante volte si può rinviare l'udienza?

civ. dispone anzitutto che il collegio può rinviare la discussione della causa per non più di una volta soltanto per grave impedimento del tribunale o delle parti e non oltre la seconda udienza successiva a quella fissata dal giudice istruttore.

Come denunciare un'offesa?

DENUNCIA: Quando è stato commesso un reato, chiunque può informarne il Procuratore della Repubblica, direttamente o tramite polizia giudiziaria, presentando denuncia scritta o con dichiarazione a verbale. La denuncia è obbligatoria nei casi previsti dagli artt. 364 e 709 del Codice Penale.

Cosa succede una volta chiuse le indagini?

Una volta concluse le indagini preliminari, il pubblico ministero avvia l'azione legale, a meno che abbia chiesto di archiviare il caso. Per i reati più gravi si svolge un'udienza preliminare davanti al magistrato prima che inizi il processo.

Cosa succede se una persona è indagata?

L'indagato ha il diritto di consultare il proprio fascicolo. In questo modo potrà venire a conoscenza delle prove addotte contro di lui. In casi eccezionali, alcune parti del fascicolo potrebbero non essere consultabili. L'indagato ha il diritto di presentare le proprie prove in qualsiasi momento.

Come si fa a sapere se una persona è indagata?

Per sapere se sei indagato devi avanzare istanza ai sensi dell'art. 335 del codice di procedura penale. Attraverso tale richiesta potrai scoprire se il tuo nome è presente nel registro degli indagati.

Quali sono i reati non gravi?

Quali sono i reati bagatellari?
  • percosse;
  • lesioni personali lievissime;
  • invasione di terreni o edifici (forma non aggravata);
  • minaccia non grave;
  • furto punibile a querela dell'offeso [4];
  • usurpazione;
  • deviazione di acque e modificazione dello stato dei luoghi;
  • percosse;

Qual è la condanna più lunga?

In Italia l'ergastolo è la massima pena prevista nell'ordinamento giuridico penale per un delitto. L'ergastolo è previsto dall'art. 22 del codice penale.

Quando non si sconta la pena?

4 - Cenni sulle misure alternative alla detenzione

Come abbiamo visto, le misure alternative cui il detenuto può accedere direttamente dalla libertà sono l'affidamento in prova al servizio sociale, la detenzione domiciliare e la semilibertà: affidamento in prova al servizio sociale (art. 47 l. ord.

Quando il pm chiede la condanna?

Il decreto penale di condanna viene richiesto su iniziativa del pubblico ministero qualora ritenga applicabile solo una pena pecuniaria, anche eventualmente sostitutiva di una pena detentiva. La richiesta dev'essere motivata, indicare la misura della pena ed essere eseguita entro un certo termine.

Come faccio a sapere se la mia denuncia è stata archiviata?

Il primo modo per sapere se la denuncia è stata archiviata è quello di fare richiesta direttamente alla Procura della Repubblica che segue le indagini [2]. La persona abilitata ad avanzare questa richiesta è, come detto, il denunciante o, in sua vece, l'avvocato munito di procura speciale.

Chi accusa deve provare i fatti?

Se i fatti non sono provati, il giudice civile deve respingere la domanda, senza la possibilità di ricorrere, mentre nel giudizio penale, per lo stesso principio è compito di chi accusa portare le prove delle proprie affermazioni, non di chi si difende.

Articolo precedente
Come funziona la successione in banca?
Articolo successivo
Come abbinare blu e marrone?