TFR VS FONDO PENSIONE - ECCO LA MIGLIOR SOLUZIONE - spiegazione semplice - DOVE METTERE IL TFR

Dove è meglio lasciare il TFR?

Domanda di: Rudy Cattaneo  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.3/5 (60 voti)

Entro 6 mesi dalla prima assunzione, il lavoratore del settore privato deve decidere cosa fare del proprio TFR. Può destinarlo in via definitiva a una forma pensionistica complementare (compilando il modello TFR2), aderendovi, oppure, lasciarlo presso l'azienda, non aderendo ad alcuna forma di previdenza complementare.

Dove è meglio mettere il TFR?

Sappi che di solito conviene investire in un fondo pensione al netto dei costi e delle tassazioni; i fondi pensione aperti hanno ottenuto rendimenti circa intorno al 3,3%. La rivalutazione del TFR lasciato in azienda si ottiene invece a un tasso fisso del 1,5%, + 75% dell'indice ISTAT (prezzi dei beni al consumo);

Perché il TFR è meglio dei fondi pensione?

Ma perché tenerlo su un fondo pensione invece che in azienda? Semplice aritmetica: il riscatto del TFR dal fondo pensione per cessazione dell'attività ha una tassazione più favorevole rispetto al TFR liquidato dal datore di lavoro.

Quanto rende il TFR lasciato in azienda?

Quanto rende il TFR. Il rendimento del TFR in: Azienda è pari al tasso costituito dall' 1,5% fisso + il 75% dell'inflazione annua. Fondo Pensione Per chi ha aderito ai fondi pensione, invece, si rivaluta in base ai risultati della gestione finanziaria in cui si è scelto di investire i propri versamenti.

Qual è il miglior fondo pensione?

Migliori fondi pensione: recensioni
  • AlMeglio di Alleanza.
  • Progressive Pension Plan di Arca Vita.
  • Fondo Pensione Generali Global.
  • Giustiniano di Intesa SanPaolo.
  • Il Mio Domani di Intesa SanPaolo.
  • Fondo Pensione Core Pension di Fineco.
  • Alleata Previdenza.
  • Fondo Cometa.

Trovate 25 domande correlate

Quanti soldi mettere in un fondo pensione?

La prima indicazione è quella di partire con una cifra che sia facilmente sostenibile. Idealmente il 10% del tuo reddito. Essere giovani e nella prima fase della vita lavorativa significa anche avere la prospettiva di avanzamenti di carriera e, quindi, incrementi della retribuzione.

Quanto fruttano i soldi in un fondo pensione?

Il tasso di rendimento medio è di circa il 3,6%, ma molto dipende dal comparto in cui il lavoratore ha deciso di destinare il TFR. Gli esperti di Laborability hanno ideato una guida pratica per fornirti numerose info utili sul TFR e sulla previdenza complementare: come funziona, quanto rende, cosa conviene.

Perché lasciare il TFR in azienda?

I vantaggi sono: I rendimenti che sono maturati durante la gestione dei versamenti subiscono un prelievo fiscale tramite tassazione sostitutiva pari al 12,5% sui rendimenti da Titoli di Stato e al 20% sui rendimenti da altri impieghi contro il 26% di tutti gli altri investimenti.

Quando si prende il TFR bisogna fare il 730?

TFR nel 730, va dichiarato? Se il Tfr viene erogato nella maniera ordinaria, cioè separatamente quando si conclude il rapporto di lavoro, non va mai dichiarato nel 730 perché in quel caso è soggetto a tassazione sostitutiva.

Cosa succede a chi lascia il TFR in azienda?

Infatti, chi decide di lasciare il TFR in azienda consente al datore di lavoro di trattenere una cifra mensile che viene accumulata, rivalutata e che poi deve essere corrisposta al lavoratore: al momento della fine del rapporto di lavoro; nei casi particolari in cui il lavoratore richiede un'anticipazione.

Quanto viene tassato il TFR al momento della liquidazione?

Se richiesto per motivi personali, aliquota del 15%, meno lo 0,30% ogni anno dopo il 15° anno di servizio, fino a un massimo del 9%

Che differenza c'è tra liquidazione e TFR?

Ma cosa significa? La risposta è semplice, se il TFR viene lasciato in azienda la liquidazione sarà pagata al termine del rapporto di lavoro, se invece viene destinato a un fondo previdenziale significa che la liquidazione sarà pagata alla fine dell'età lavorativa, quando si va in pensione.

Come mettere il TFR in un fondo pensione?

Posso versare al fondo pensione anche il TFR già accumulato in azienda? Il conferimento del TFR pregresso è possibile solo attraverso un accordo tra il lavoratore e il datore di lavoro che acconsente al versamento delle quote al fondo pensione.

Come viene tassato il TFR dall'Agenzia delle Entrate?

Sulle rivalutazioni dei fondi per il Trattamento di fine rapporto (Tfr) è dovuta un'imposta sostitutiva delle imposte sui redditi del 17%.

Come viene tassato TFR esempio?

Esempio di Tassazione del TFR in Azienda

Applicando a questo reddito di riferimento di 20.940 euro le aliquote attuali, si paga un'aliquota Irpef del 23% per la quota fino ai 15 mila euro (ossia appunto 3.450 euro) e il 27% per la quota eccedente fino a 20.940 euro (5940*0,27=1603,8).

Quanto si rivaluta il TFR ogni anno?

Il coefficiente di rivalutazione di gennaio 2023 per le quote di trattamento di fine rapporto (Tfr) accantonate al 31 dicembre 2022 è 0,188452.

Come fare per non perdere il TFR?

Presso l'Ente Previdenziale, infatti, è stato istituito il Fondo di garanzia del TFR e dei crediti di lavoro, attivabile tramite un'apposita procedura. Tramite lo stesso si può andare a recuperare l'importo accumulato nel corso del periodo in cui si è lavorato presso l'azienda che ha chiuso.

Da quando il TFR va all'INPS?

Nelle aziende con almeno 50 dipendenti, il lavoratore sceglie se destinare il proprio TFR ad fondo pensione o lasciarlo in azienda. In quest'ultimo caso, il suo TFR verrà trasferito al fondo di tesoreria presso l'INPS.

Chi paga TFR azienda o INPS?

Dal 1° gennaio 2007,il datore di lavoro deve versare tutti i mesi le quote del TFR all'INPS.

Cosa succede se fallisce un fondo pensione?

I fondi pensione non falliscono, ma possono essere soggetti a liquidazione coatta amministrativa che porta alla cessazione dell'attività.

Quanto si recupera dal 7.30 fondo pensione?

In particolare è possibile dedurre dalla dichiarazione dei redditi, 730 o modello Redditi, i contributi versati nel corso dell'anno di riferimento, per un importo massimo pari a € 5.164,57.

Perché fare un fondo pensione?

Ora che hai capito l'importanza di aderire ad un fondo pensione per evitare una pensione da fame, vediamo quali sono i vantaggi economici e fiscali:
  • Deducibilità dei contributi versati.
  • Tassazione agevolata.
  • Rendimenti più alti.
  • Impignorabilità e insequestrabilità
  • Flessibilità di versamento.

Chi va in pensione a 67 anni quando prende il TFR?

si conferma che per i dipendenti pubblici, l'erogazione del TFS/TFR avviene entro due termini alternativi: 12 mesi dopo il compimento dell'età di vecchiaia (67 anni) ovvero, se anteriore, 24 mesi dopo il raggiungimento teorico per gli uomini di 42 anni e 10 mesi di contributi.

Quanto è la liquidazione di 3 mesi?

In particolare, il Tfr “si calcola sommando per ciascun anno di servizio una quota pari e comunque non superiore all'importo della retribuzione dovuta per l'anno stesso divisa per 13,5”. I mesi vengono considerati interi per periodi di lavoro uguali o superiori a 15 giorni.

Articolo precedente
Quante balene ci sono ancora?
Articolo successivo
Perché la retta è convessa?