Perchè alcuni insetti camminano sull'acqua? - Pillole entomologiche - 30 -Sottotitolato

Perché l'acqua cammina?

Domanda di: Dr. Penelope Barone  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.9/5 (65 voti)

L'acqua è costituita da molecole che si attirano a vicenda. Le molecole della superficie, non avendo altre molecole che le attirino dall'alto, sono legate tra loro in modo più tenace. Questa tensione superficiale, oltre a permettere ad alcuni alcuni animali di camminare sull'acqua, è la chiave per fare bolle di sapone.

Come fa l Idrometra a camminare sull'acqua?

L'idrometra, i gerridi, le zanzare e altre specie di insetti molto leggeri riescono a camminare sull'acqua senza affondare sfruttandone la tensione superficiale.

Perché l'ago galleggia nell'acqua?

L'ago galleggia perché le molecole d'acqua, in superficie, formano come una pellicola che è in grado di sostenere un corpo leggero.

Come spiegare ai bambini la tensione superficiale?

Come possiamo sperimentare la tensione superficiale con i bambini? Il modo più semplice è riempire un bicchiere di acqua fino all'orlo e un po' oltre. In tal modo si può vedere a occhio nudo che il bicchiere può essere riempito oltre il bordo, quel goccio in più non trabocca proprio grazie alla tensione superficiale.

Come spiegare la tensione superficiale dell'acqua?

La spiegazione della tensione superficiale sta tutta qua: nella tendenza delle molecole dei liquidi a stringersi le une alle altre. Si può immaginare che la superficie dell'acqua sia costituita da una rete, dove ogni segmento rappresenta il legame che tiene unite due molecole d'acqua.

Trovate 18 domande correlate

A cosa è dovuta la tensione superficiale?

La tensione superficiale tende a rendere minima la superficie di una goccia e per questo motivo le bolle di sapone sono sferiche (infatti, a parità di volume, la sfera è il solido dotato di minor superficie).

Cos'è la tensione superficiale in parole semplici?

L'autore di questa risposta ha richiesto la rimozione di questo contenuto.

Perché l'acqua segue il bordo della bottiglia?

Il fenomeno è legato al principio di Archimede, secondo cui "un corpo immerso in un fluido riceve una spinta verso l'alto equivalente al peso del volume del fluido spostato".

Quali sono le proprietà fisiche dell'acqua?

Sono 6 le principali proprietà dell'acqua che la distinguono dalla maggior parte delle altre sostanze, rendendola straordinaria:
  • Capillarità
  • Calore specifico.
  • Potere solvente.
  • Incremento del volume di congelamento.
  • Tensione superficiale.
  • Isolamento elettrico.

Cos'è l'adesione dell'acqua?

Con l'adesione le molecole dell'acqua stabiliscono un contatto con le molecole della parete del recipiente, grazie al legame idrogeno queste molecole riescono ad “arrampicarsi” lungo le pareti, mentre la forte coesione consente alla massa d'acqua di rimanere unita salendo.

Perché l'olio sta sopra l'acqua?

L'olio galleggia sull'acqua, che a sua volta galleggia sul detersivo per piatti. Perché? Per il principio di Archimede è il liquido meno denso a galleggiare sugli altri, infatti l'olio è meno denso dell'acqua, che è meno densa del detersivo.

Perché la spugna assorbe l'acqua?

Grazie alla sua elevata porosità, una spugna offre una possibilità immensa all'acqua di restare organizzata in piccole gocce, dato che al suo interno troverà numerose piccole celle dove l'effetto della tensione superficiale viene massimizzato.

Cosa succede se appoggi una graffetta sull'acqua?

Le molecole superficiali dell'acqua sono sottoposte ad una forza, detta tensione superficiale, che agisce come una membrana elastica ed è in grado di sostenere dei piccoli pesi, come quello della graffetta, che quindi riesce a galleggiare.

Come fa a camminare sull'acqua?

Sotto le loro zampette, la superficie dell'acqua s'incurva, ma non si rompe, proprio come una pellicola trasparente. L'acqua è costituita da molecole che si attirano a vicenda. Le molecole della superficie, non avendo altre molecole che le attirino dall'alto, sono legate tra loro in modo più tenace.

Come fa il basilisco a camminare sull'acqua?

Per correre sull'acqua il basilisco allarga le zampe palmate in modo da avere una grande superficie che colpisce l'acqua e crea un cuscinetto d'aria.

Quanto bisogna andare veloce per camminare sull'acqua?

Science Channel sostiene che, considerando la velocità di Usain Bolt, ovvero 10.4 metri al secondo nel suo picco massimo, per correre sull'acqua dovremmo andare tre volte più secondi, quindi circa 30 metri al secondo.

Perché si chiama acqua?

Essendo l'acqua un ottimo solvente, le acque naturali contengono disciolte moltissime altre sostanze, ed è per questo motivo che con il termine "acqua" si intende comunemente sia il composto chimico puro di formula H2O, sia la miscela (liquida) formata dallo stesso, con altre sostanze disciolte al suo interno.

Quali sono le tre caratteristiche dell'acqua?

L'acqua è un composto chimico di formula molecolare: La si può trovare facilmente in ognuno dei tre stati della materia: gassoso, liquido, solido. L' acqua non ha colore, però riflette quello degli oggetti: il mare è di colore blu perché riflette il cielo.

Come e fatta l'acqua?

Due atomi di idrogeno con carica positiva si uniscono a un atomo di ossigeno con due cariche negative, formando la molecola H2O. un cucchiaino d'acqua contiene milioni di queste molecole! L'acqua è l'unica sostanza che si trova in natura nei tre stati di aggregazione: solido, liquido e gassoso.

Perché l'acqua non entra nel bicchiere capovolto?

Quello che succede è che l'acqua, a differenza del polistirolo o della sabbia, non permette all'aria che sta dentro il bicchiere capovolto di uscire (è a “tenuta”); M(aria) = costante.

Perché la bottiglia si accartoccia quando bevi?

“Nelle bottiglie di plastica è necessaria per dare tensione al materiale, altrimenti si accartoccia. Un limite tecnico che ha generato un gesto. Nel vetro è una citazione formale che diventa un comportamento con la funzione anche di invitare alla presa”.

Come si chiama il bordo della bottiglia?

Il cèrcine è il rigonfiamento posto sulla parte terminale del collo di alcuni tipi di bottiglie e damigiane.

Cosa fa la tensione?

La tensione è la pressione che dalla sorgente di alimentazione di un circuito elettrico spinge gli elettroni carichi (corrente) attraverso un circuito completo di conduzione, permettendo loro di compiere del lavoro, come ad esempio l'illuminazione di una lampada.

Perché il sapone rompe la tensione superficiale?

Le molecole di sapone spingono le loro code idrofobe fuori dall'acqua (perché a loro non piace stare nell'acqua). Mentre le teste idrofile rimangono nell'acqua e separano le molecole d'acqua le une dalle altre. Questo fa diminuire la tensione superficiale perché la distanza fra le molecole d'acqua aumenta.

Cosa riduce la tensione?

La tensione superficiale diminuisce all'aumentare della temperatura infatti quando forniamo calore le molecole acquistano una maggiore energia di movimento, energia cinetica, e riescono a sfuggire a queste forze attrattive superficiali. Vuoi approfondire Inorganica con un insegnante esperto?