Il talco nei cosmetici: amico o nemico della pelle e della salute?

Perché non si usa più il borotalco?

Domanda di: Deborah Moretti  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.3/5 (26 voti)

La comunità scientifica ritiene il talco contaminato da amianto (altro nome dell'asbesto), se inalato, potenzialmente cancerogeno. Da qui anche il borotalco. Inoltre, l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro lo classifica – sempre se inalato – come “carcinogeno per gli esseri umani”.

Cosa si può usare al posto del borotalco?

In alternativa, l'amido di riso è perfetto come sostituto del borotalco. Utilizzato spesso per il bagnetto dei bambini, si può applicare anche sulla pelle umida per assorbire i cattivi odori. Un altro sostituto naturale più che efficace è la farina di tapioca, usata per le pappe dei bimbi.

Qual è la differenza tra talco e borotalco?

Che differenza c'è tra talco e borotalco? Il talco è un minerale, una polvere morbida composta da silicato di magnesio idratato, il borotalco è un composto di talco e acido borico.

Cosa provoca il talco?

Data la sua pericolosità, dunque, la comunità scientifica è concorde nel ritenere che il talco contaminato da amianto possa essere cancerogeno, se inalato. La IARC (International Agency for Research on Cancer) lo classifica, infatti, come “carcinogeno per gli esseri umani”.

Cosa fa il borotalco sulla pelle?

Il borotalco rappresenta un prezioso alleato per chi ha la pelle del viso particolarmente grassa e con la tendenza ai brufoli. Le sue proprietà astringenti, infatti, aiutano ad assorbire il grasso in eccesso e a ridurre le irritazioni.

Trovate 33 domande correlate

Qual è il miglior borotalco?

Miglior Talco Ecobio naturale e sicuro, classifica 2021
  • AZETAbio: Amido di Riso Biologico.
  • Officina Naturae: Biricco amido di riso.
  • Alkemilla: Amido di riso naturale e biologico.
  • Pilogen: amido di riso delicato.

Come usare il borotalco sotto le ascelle?

È sufficiente agitarlo bene prima dell'uso e spruzzarlo sulle ascelle tenendo una distanza di almeno 15 cm dalla pelle.

Quale talco contiene amianto?

Il borotalco Johnson fa parte dei prodotti Johnson cancerogeni e del borotalco tumore, perché talco cancerogeno (talco johnson cancro). Il talco cosmetico, purtroppo, ha subito le contaminazioni di asbesto, perché le rocce, dalle quali è stato estratto, avevano presenza di minerali di asbesto.

A cosa serve il talco dopo la doccia?

Dopo la doccia del mattino o il bagno caldo serale, un velo di polvere Borotalco sul corpo favorisce l'asciugatura, assorbe l'umidità e lascia la pelle liscissima, gradevolmente profumata e fresca.

Cosa contiene il borotalco Roberts?

Che cosa contiene Borotalco Roberts Busta

Talc; Parfum; Coumarin; Linalool; Limonene; Dipropylene Glycol; Geraniol; Benzyl Benzoate; Cinnamyl Alcohol; BHT; Citronellol; Alpha-Isomethyl Ionone; Citral.

Quando si usa Talco non talco?

Indicato come deodorante in pelli delicate e sensibili (di neonati/bambini/adulti): per rimuovere sudorazione e odori applicare 1 o 2 volte al giorno. Indicato come naturale aroma barriera: applicare al bisogno nelle situazioni di particolare esposizione, specialmente nel periodo estivo.

Dove va messo il talco?

Per questo motivo, il talco va messo ogni giorno nelle zone del corpo in cui c'è un maggior sfregamento dei vestiti: sotto le ascelle, sui fianchi, all'inguine, sul collo.

Cosa succede se si respira il borotalco?

respirare la polvere di talco sciolto può causare effetti polmonari, come tosse, problemi di respirazione, diminuzione della funzionalità polmonare, fibrosi. l'esposizione della zona perineale dall'uso di determinati prodotti contenenti talco è una possibile causa di cancro ovarico.

Che profumo è quello del borotalco?

Puro Talco è un profumo dolce e intenso, bouquet fiorito di Iris, Ylang Ylang e Vaniglia. Una morbida carezza che ci accompagna durante la giornata.

Quando usare il borotalco?

L'utilizzo più comune è dopo aver fatto la doccia oppure il bagno per rendere la pelle asciutta, profumata e morbida perché, grazie alle sue proprietà assorbenti, il talco serve ad assorbire il vapore acqueo e l'umidità presente sulla pelle anche dopo che questa è stata opportunamente asciugata.

Come si fa il borotalco in casa?

BOROTALCO FATTO IN CASA
  1. Procuratevi 100 grammi di amido di mais, 50 grammi di bicarbonato e 20 gocce di olio essenziale a scelta. ...
  2. Qualora vogliate conferire al vostro bicarbonato una profumazione differente, potete provare ad utilizzare dei fiori come ad esempio la violetta, la lavanda, la rosa o la camomilla.

Cosa non si deve fare sotto la doccia?

QUALI SONO GLI ERRORI COMMESSI SOTTO LA DOCCIA
  • 1) Utilizzare bagnoschiuma e sapone in maniera eccessiva. ...
  • 2) Usare un getto d'acqua eccessivamente caldo. ...
  • 3) Rimanere sotto la doccia per molto tempo. ...
  • 4) Sprecare troppa acqua. ...
  • 5) Non cambiare spugne, guanti esfolianti e spazzole. ...
  • 6) Fare un uso eccessivo di prodotti esfolianti.

Cosa fare dopo aver fatto la doccia?

Ci sono due cose da fare prima e dopo la doccia, importantissime per mantenere la pelle del corpo giovane e sana: lo scrub e infine la crema corpo. Sono entrambi indispensabili, soprattutto adesso.

Cosa mettere sul corpo dopo la doccia?

Dopo la doccia, per ridurre la secchezza e aiutare la pelle a lungo termine, è ideale applicare una crema idratante quotidiana su tutto il corpo per ripristinare il film idrolipidico.

Come faccio a capire se c'è amianto?

La conferma della presenza di amianto si può avere solamente con una analisi di laboratorio di un campione di materiale. Solamente l'analisi specifica può infatti confermare della presenza di amianto in un manufatto oppure no.

Come faccio a sapere se è amianto?

Come si fa a riconoscere l'amianto? L'amianto è difficile da individuare soprattutto se mischiato a cemento. Le lastre e i pannelli in amianto invece possono essere riconosciuti più facilmente in quanto tendono a sfaldarsi e il materiale presenta fibre simili a cotone o lana sfibrata.

Cosa succede se tocchi l'amianto?

Patologie indotte da esposizione prolungata ed esposizione occasionale possono corrispondere all'asbestosi (o fibrosi polmonare), a carcinoma polmonare, a mesotelioma (o tumore della pleura). Si tratta di malattie che possono presentarsi anche dopo molti anni dall'esposizione a polvere di amianto.

Perché il mio sudore puzza di cipolla?

CHE COS'È LA BROMIDROSI? Con questo termine si intende la produzione di sudore con odore sgradevole, dovuto alla escrezione da parte del sudore di particolari sostanze. Queste possono essere legate a fattori alimentari, come aglio o cipolla, ricche di acido garlico.

Come non far puzzare le ascelle senza deodorante?

Rimedi pratici
  1. Lavare ascelle, inguine e piedi almeno due volte al giorno, con sapone, e poi asciugare accuratamente.
  2. Tenere le ascelle depilate.
  3. Cambiare e lavare i vestiti regolarmente; preferire tessuti naturali come cotone, lana e seta.
  4. Indossare calze antibatteriche.

Qual è il miglior deodorante per ascelle?

I migliori deodoranti del 2023
  • Migliore. Dr. Organic Organic tea tree deodorant. Migliore. 9 / 10. 4.3 / 5.
  • Qualità prezzo. Greendoor Crema Deodorante 600100. Qualità prezzo. 8 / 10. 4 / 5.
  • Vichy Stress resist. 8.1 / 10. 4 / 5.
  • Vichy Traitement anti-transpirant 48h. 8 / 10. 3.5 / 5.
  • Nivea Dry comfort. 7.5 / 10. 3.6 / 5.