STELLA DI NATALE, COSA FARE PER FARLA DURARE TUTTO L'ANNO, Poinsettia, Cultivo de flor de pascua

Quante volte si deve annaffiare la Stella di Natale?

Domanda di: Tristano Martini  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.8/5 (57 voti)

Innaffiate ogni due o tre giorni controllando di volta in volta il grado di umidità del terreno. Il terriccio non si deve mai seccare del tutto ma restare invece fresco senza essere eccessivamente bagnato poiché potrebbero marcire le radici. Meglio usare acqua non calcarea.

Cosa fare per non far morire la Stella di Natale?

La POSIZIONE GIUSTA per la Stella di Natale è lontana dagli sbalzi di temperatura, quindi almeno un paio di metri da termosifoni, stufe e camini. È sempre importante anche proteggere la Stella di Natale dalle correnti fredde quando si cambia aria in casa e si spalancano le finestre in inverno.

Dove si mettono le Stelle di Natale?

Durante le feste di Natale potete tenerla in casa: scegliete una stanza ben illuminata e cambiate spesso l'aria. Non mettetela però a diretto contatto con la luce del sole: durante l'estate può stare all'aria aperta e in una zona ombreggiata, ritiratela poi con l'arrivo dell'autunno.

Come dare da bere alle Stelle di Natale?

L'ideale è versare, con moderazione, un piccolo sorso d'acqua a temperatura ambiente ogni due o tre giorni. Non dare mai alla pianta più acqua di quanta il terreno possa assorbire e rimuovere l'acqua in eccesso nel vaso o nel sottovaso non più di 15 minuti dopo l'irrigazione.

Come si conservano le stelle di Natale in casa?

Durante le feste la poinsettia è stata esposta in soggiorno. Subito dopo, se volete farla durare, la Stella di Natale deve essere curata e innanzitutto deve essere spostata sulle scale o in un locale più fresco, non riscaldato e molto luminoso: deve restare a 16-18 °C, senza mai scendere verso i 15 °C.

Trovate 26 domande correlate

Dove vive meglio la Stella di Natale?

L'ambiente ideale per le Stelle di Natale è un luogo caldo e luminoso, lontano dalle correnti d'aria. La temperatura migliore è tra i 15 e i 22 gradi, il che rende queste piante adatte ad ambienti come camere da letto e soggiorni.

Quanto tempo dura la Stella di Natale?

«La stella di Natale, con le dovute attenzioni, può sopravvivere fino sei-otto settimane», fanno sapere. Solitamente dopo il periodo delle feste, appena scolorisce o inizia a seccarsi, si crede che stia morendo ma in realtà sta attraversando una fase naturale del suo ciclo di vita.

Come capire se la stella di Natale ha bisogno di acqua?

Il miglior modo per capire se la stella di Natale ha bisogno dell'acqua è mettere un dito nel terriccio per valutare il suo grado di umidità. Se il terriccio è molto asciutto metti la pianta in ammollo qualche minuto per poi toglierlo lasciandolo colore. Fai attenzione a non lasciare ristagni d'acqua.

Perché muore la stella di Natale?

La posizione davanti a finestre o porte che vengono aperte sul gelo fanno afflosciare le foglie verdi che poco dopo cadono (e spesso la pianta muore).

Cosa fare se la stella di Natale si affloscia?

Quando la pianta perde di tono e le foglie si presentano afflosciate significa che la pianta ha freddo o è stata esposta a correnti fredde. Spostandola in un locale più caldo avrà modo di riprendersi anche se in parte si spoglierà perdendo le foglie più grandi.

Quando si cambia il vaso alla Stella di Natale?

Il periodo migliore per il rinvaso della stella di Natale è aprile, quando le sue fioriture scompaiono e la temperatura si attesta stabilmente intorno ai 10-12°C. Per il rinvaso prediligere un terriccio per piante acidofile mescolato a sabbia.

Dove tenere la Stella di Natale in inverno?

Inverno. 1) Durante l'inverno la Stella di Natale va tenuta in casa, in una stanza luminosa, arieggiata e non eccessivamente riscaldata, lontano da sbalzi di calore e correnti d'aria. La temperatura ideale si aggira intorno ai 20°C di giorno e 15°C di notte.

Quando fa i fiori la Stella di Natale?

La fioritura avviene in inverno: questo perché è una pianta fotoperiodica, o brevidiurna, che fiorisce quando le giornate sono più corte e il buio prevale sulla luce. Terminata la fioritura invernale, la Stella di Natale non va buttata: può tornare a rifiorire l'autunno seguente!

Perché la Stella di Natale si accartocciano le foglie?

Se sono flosce e arrotolate: probabilmente ha ricevuto troppa acqua. Tastate il terriccio: se è umido sospendete le annaffiature per 15 giorni; se è fradicio, rinvasatela subito togliendo il substrato bagnato e sostituendolo con altro asciutto. Non bagnate per 7 giorni.

Quanto dura la morte di una stella?

La maggior parte delle stelle impiega milioni di anni a morire. Quando una stella come il Sole brucia tutto il suo idrogeno, si espande sino a diventare una gigante rossa di milioni di chilometri di larghezza, grande abbastanza da inghiottire i pianeti Mercurio e Venere.

Come si fa a far rifiorire la stella di Natale?

Come far rifiorire la stella di Natale
  1. La formazione di boccioli e la colorazione delle brattee avviene solo quando la luce diurna dura meno di 12 ore.
  2. A ottobre, le concimazioni si sospendono e le irrigazioni vengono ridotte, la temperatura deve stare tra i 18 e i 25 °C.

Come si concima la stella di Natale?

Da marzo ad ottobre, la pianta dovrebbe essere concimata settimanalmente con un concime leggero. Rifornirà la pianta di tutte le sostanze nutritive e i microelementi essenziali di cui ha bisogno.

Quanto deve stare al buio la stella di Natale?

La stella di Natale ha bisogno di 14 ore di buio per poter fiorire, e questa oscurità non deve essere interrotta neanche dall'infitrazione luminosa dell'illuminazione stradale o da quelle delle auto. Dopo dieci settimane di buio prolungato, la pianta fiorisce.

Cosa significa regalare una Stella di Natale?

Fin dal periodo azteco è stata collegata alla purezza e simbolo di buon auspicio per il futuro. Questo concetto è stato ripreso dalla tradizione Cristiana che rivede nella forma delle sue foglie la stella di Betlemme e viene regalata nel periodo natalizio come augurio di felice Natale e sereno anno nuovo.

Come si cura la Stella di Natale in vaso in casa?

In primavera e in estate sistematela in un luogo luminoso, evitando le esposizioni in pieno sole, e ricominciate ad annaffiarla con costanza, assicurandole le corrette concimazioni. In autunno la Stella di Natale va posta all'interno, in un ambiente caldo in cui le temperature siano sempre superiori ai 15 °C.

Quando le foglie della Stella di Natale diventano gialle?

Foglie gialle: si arrotolano su se stesse e cadono. Questo significa che fa troppo caldo, che l'ambiente è troppo secco e buio. Vaporizzala con un po' d'acqua tiepida e mettila vicino a una finestra.

Come si salva una Stella di Natale?

Potate i rami in eccesso, ma lasciate almeno cinque steli principali. In questo modo la stella di Natale, una volta rifiorita, sarà bella rigogliosa. Ogni sera posizionate la pianta in un luogo buio e poi mettetela alla luce di mattina senza concimarla e annaffiandola molto poco.

Qual è la leggenda della Stella di Natale?

Si narra di una bambina messicana Ines, che la sera della vigilia di Natale avrebbe voluto portare un dono a Gesù Bambino, ma era talmente povera da non avere i soldi per acquistarlo. Mentre tutti andavano in chiesa, lei rimase in casa a piangere per il dispiacere; All'improvviso le apparve un angelo.

Come fa una stella a morire?

Quando il nucleo si trasforma in ferro, smette di bruciare. La gravità della stella la fa collassare, e poi esplodere in una supernova, che quindi è la morte di una vecchia stella. Quello che resta del nucleo può generare una stella di neutroni o un buco nero.