Smiley piercing: foto e cose da sapere

FOTOGALLERY

                    

E’ difficile vederlo, anzi, per poterlo notare è necessario si sorrida (o si faccia la bocca storta): stiamo parlando dello Smiley piercing o, se vogliamo usare il gergo corretto, scrumper. Che cos’è? Lo smiley è un piercing che viene fatto al frenulo labiale superiore, quel piccolo lembo di pelle che collega la gengiva sopra ai vostri incisivi con il labbro superiore.

E’ doloroso da realizzare? Tra tutti i piercing, lo smiley forse è il meno doloroso, perché il frenulo labiale superiore è un lembo di pelle estremamente sottile. Quindi forarlo è semplice e veloce. Ovviamente deve essere fatto da un piercer professionista, come sempre.

Quanto ci mette a guarire? Richiede cure particolari? Essendo in bocca, lo smiley è esposto a tutto quello che ingeriamo, sia esso liquido o solito. Pertanto è importante almeno i primi tempi prestare un po’ d’attenzione a non bere cose che potrebbero irritare il piercing (caffé, alcolici, bevande ustionanti) né mangiar piccante, pietanze eccessivamente speziate o pastose (tipo la Nutella). Tranquilli, dovrete prestare queste particolari attenzioni solo i primi giorni. Quel che invece dovrete fare sempre è essere diligenti nell’igiene orale: i denti vicino al piercing andranno spazzolati con più attenzione e per eliminare i batteri sarà bene usare un colluttorio senza alcool.

Pregi e difetti? Come abbiamo già detto, lo smiley è uno dei piercing meno dolorosi da fare, inoltre è discreto ed è uno di quei piercing che si fanno solo “intravedere”, non essendo sempre esposti. Tuttavia, essendo il frenulo labiale superiore molto sottile, alcuni percepiscono il gioiello come se fosse poco stabile, sul punto di spostarsi o addirittura staccarsi.