Menu & Ricerca

Ami James: la storia di un talento esplosivo

Ami James: la storia di un talento esplosivo

SFOGLIA LA FOTOGALLERY

Lo abbiamo conosciuto nella serie tv in onda su DMAX intitolata Miami Ink e ci siamo innamorati del suo talento, del carattere spesso irascibile, ma anche bonario. Si tratta di Ami James, nato in Israele il 6 Aprile del 1972.

L’infanzia di Ami non fu facile: suo padre, che era americano, si convertì all’ebraismo tre anni prima di trasferirsi in Israele, dove si unì all’esercito e conobbe la mamma di Ami. Quando Ami aveva soltanto 4 anni, suo padre lasciò la famiglia, e lui visse tra Egitto e Israele insieme alla madre. Da bambino Ami era quel che volgarmente chiamiamo “una peste“: soffriva di iperattività e difficoltà di concentrazione, e sin da piccolino fu introdotto all’arte e al mondo dei tattoo, visto che suo padre aveva tatuaggi e dipingeva.

A 11 anni, Ami si trasferì in America dove visse coi nonni paterni, e a 12 anni fece ancora fagotto per andare, questa volta, a Miami. Tornò durante l’adolescenza in Israele, dove prestò servizio militare presso le Forze Israeliane della Difesa come cecchino e finalmente a 15 anni si fece il suo primo tatuaggio, un’esperienza che lo rese determinato a diventare tatuatore a sua volta.

La sua carriera iniziò nel 1992, quando diventò apprendista presso lo studio Tattoos by Lou. Da allora, Ami ha all’attivo: uno studio a Miami, quello che abbiamo visto in tv e che gestisce insieme a Chris Nunez, il Love Hate Tattoos; un brand d’abbigliamento chiamato Deville (sempre in cogestione con Nunez e Jesse Fleet); un nightclub, il Love Hate Lounge, di cui è proprietario insieme a Nunez e altri due amici di infanzia; alcuni design realizzati per Motorola; una linea di gioielli chiamata Love Hate Choppers Jewelry; uno studio a New York e un altro a Londra.

Ami non ha mai avuto difficoltà a inserire nei suoi tattoo parlor artisti coi controfiocchi, come Megan MassacreKat Von D (con cui litigò spesso e volentieri), Darren Brass e lo stesso Chris Nunez.

Insomma, Ami James è una macchina da guerra con un talento inarrestabile e versatile che lo hanno reso uno dei tatuatori più celebri del mondo. Peccato per il suo caratteraccio: si dice che abbia un cuore enorme ma che sia anche estremamente irascibile, caratteristica che cerca di sfogare a dovere facendo MMA. Irascibile o meno, a noi Ami James piace così: esplosivo e ricco di talento!

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 0 Average: 0]