Meravigliosi tatuaggi ispirati all’arte di Van Gogh

FOTOGALLERY

Fonte immagini: Pinterest.com e Instagram.com

Si dice che Van Gogh non fosse esattamente una persona allegra e serena, eppure i suoi dipinti incantano da oltre un secolo gli occhi di tutto il mondo. I tatuaggi ispirati all’arte di Van Gogh sono un vero tripudio di bellezza, e per chi come me ama l’arte, sono anche una vera tentazione!

“Io penso spesso che la notte sia più viva e più riccamente colorata del giorno.” – Vincent Van Gogh

Chi era Van Gogh?

Vincent Willem van Gogh era un pittore olandese nato nel 1853 e morto nel 1890. Senza perdersi troppo in informazioni da Wikipedia, possiamo dire che Vincent fu un pittore caratterizzato da una genialità insolita, ma anche da una vita estremamente solitaria. Soffrì per molti anni di disturbi mentali, ma questo non gli impedì certo di produrre oltre 900 quadri e di esprimere il suo mondo interiore con la pittura.

Tatuaggi ispirati a Van Gogh: quali scegliere?

Di Van Gogh sono senza dubbio noti gli autoritratti e i paesaggi, con le sue tipiche pennellate pesanti e marcate. Ci sono quindi molti che si tatuano il “Cielo Stellato”, uno dei suoi paesaggi più famosi, un mix perfetto tra colori freddi e caldi.

Un’altra opera molto utilizzata per un tatuaggio ispirato a Van Gogh è il suo quadro “Girasoli”, in cui ha ritratto una natura morta con dei girasoli. E’ un quadro dai toni caldi e morbidi che però, nonostante sia il giallo il colore prevalente, un colore che ispira normalmente gioia, fa pensare alla malinconia e alla solitudine.

Naturalmente non è obbligatorio riprodurre esattamente un’opera di Van Gogh, è anzi una bell’idea reinterpretare lo stile del pittore, una sua opera o utilizzare degli elementi tipici della sua arte per abbellire un design personalizzato.

Share: