Tatuaggi sul palmo della mano: è una buona idea?

Aggiornato il

I tatuaggi sul palmo della mano stanno diventando sempre più popolari sui Social. Ma vale la pena farseli? Quando male fanno? Resistono nel tempo?

FOTOGALLERY

Fonte immagini: Pinterest.com e Instagram.com

I tatuaggi sul palmo della mano sono il trend del momento. Non è un placement scontato, basti pensare che i tattoo sulle mani sono stati sdoganati di recente e ancora oggi, in molti ambienti lavorativi è ancora necessario coprirli o evitarli del tutto.
Se stai quindi valutando di farti un tattoo sul palmo della mano, dovrai innanzitutto chiederti se il tuo contesto lavorativo ti consente d’avere un tatuaggio sempre in vista, senza possibilità di nasconderlo mai. La domanda successiva che ti starai facendo probabilmente è….

Quanto male fa un tatuaggio sul palmo della mano?

I palmi delle mani sono un punto del corpo davvero particolare: la loro straordinaria sensibilità di consente di esplorare il mondo attorno a voi, di riconoscere consistenze, temperature, texture e un’infinità di altre informazioni.
Essendo così sensibili e ricchi di terminazioni nervose, i palmi delle mani sono dannatamente dolorosi da tatuare.
Oltre al fatto che sono sensibili, i palmi delle mani sono ricoperti da un tipo di cute diverso da altre parti del corpo: sono sensibili, ma coriacei. Quindi, per tatuarli a dovere il tatuatore dovrà darci dentro parecchio con l’ago.

I tattoo sul palmo della mano resistono nel tempo?

Tatuaggio alloro palmo della manoLa domanda è sensata, ma la risposta non può essere un secco sì o no. Come dicevano la cute dei palmi della mani è molto particolare e per di più, è sottoposta costantemente a sfregamenti, agenti chimici (come il sapone ad esempio), contatto con superfici di ogni tipo.
Un tatuaggio sul palmo della mano quindi è un tatuaggio che rischia di sbiadirsi o addirittura scomparire. Per fare in modo che non scompaia, il tatuatore deve fare in modo che il pigmento vada molto in profondità. Questo significa che dovrà sfondare la pelle e sfondare la pelle, significa che le linee del tatuaggio saranno meno definite e contornate da una sfumatura nera.

Attenzione però: se le linee sono sfumate (o per usare un termine tecnico, “sfondate”) non vuol dire che il tatuatore non è stato bravo.
Purtroppo o si sceglie di sfondare le linee, o si rischia che nel giro di poco tempo il tatuaggio sbiadisca del tutto o in alcuni punti, obbligandovi a ribatterlo più volte nel corso dei mesi.

Share: