coltivare l'erica

Come si moltiplica erica?

Domanda di: Lucrezia Villa  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.2/5 (73 voti)

La pianta di erica si moltiplica per talea. Con l'arrivo della primavera si tagliano delle talee di 5 cm, si eliminano le foglie presenti, e si prepara un vaso pieno di sabbia e torba umide.

Quando fare le talee di erica?

Come propagare l'Erica

Il principale metodo di propagazione dell'Erica è mediante talea eseguita all'inizio della primavera o al termine dell'estate. Oppure si può procedere con la divisione dei cespi in autunno.

In che periodo si piantano le piantine di erica?

Piantagione. Il momento ideale per piantare l'erica invernale nell'aiuola del giardino è la primavera, dopo la fine del periodo di fioritura. Se vuoi piantare l'erica lì come copertura del terreno, è meglio posizionare 8-10 piante per metro quadrato - piantate in fila, si consiglia una distanza di 20-30 centimetri.

Come si pota l'erica?

L'erica va potata ogni anno, subito dopo la fioritura. Gli steli vanno accorciati di circa la metà della loro lunghezza per favorirne una nuova. Se notate una caduta eccessiva di foglie e la pianta sembra aver perso la sua robustezza, probabilmente è un problema di carenza d'acqua.

Dove va posizionata l'erica?

Le eriche amano posizioni fresche e arieggiate. Durante l'inverno l'esposizione ideale è al sole nelle zone settentrionali mentre al sud, tenere a mezz'ombra. Innaffiare regolarmente ogni 10/15 giorni in modo da lasciare il terriccio leggermente umido ma non inzuppato…!

Trovate 19 domande correlate

Perché l'erica si secca?

Se la tua pianta di erica si sta seccando è quasi sicuramente un problema che deriva dalle condizioni di coltivazione. L'erica necessita di terreno costantemente umido e fresco per vivere e crescere, annaffiature saltuarie creano grandi problemi a questa pianta sempreverde.

Dove posizionare Erica in giardino?

La posizione perfetta per la messa a dimora della pianta è in ombra o mezz'ombra, mai in pieno sole, specie nelle zone climatiche più calde. Finita la fioritura, generalmente in tarda primavera, occorrerà procedere alla potatura accorciando bene i fusti con i fiori appassiti.

Quanto vive una pianta di Erica?

È vero che costa poco, ma è talmente bella che dispiace vederla seccare: l'erica in vaso, protagonista delle composizioni autunnali, può a sopravvivere da un anno all'altro con alcuni accorgimenti.

Quanta acqua vuole la pianta Erica?

Indicativamente ogni 10 giorni. L'importante è garantire alla pianta un buon equilibrio idrico: innaffiature mai abbondanti, ma moderate e costanti. Evita i ristagni e mantieni il terriccio ben drenato e allo stesso tempo sempre leggermente umido, di modo che l'erica né marcisca né si secchi.

Quanto potare Erica?

La potatura di queste piante è dunque una cura permanente che dovrebbe essere fatta ogni anno. Potate le piante di Erica quando hanno finito la fioritura a Marzo. Per una fioritura in inverno, la potatura in aprile o maggio è la migliore.

Come sono le radici dell'erica?

La radice dell' Erica Arborea, comunemente chiamata Radica, è sicuramente tra le varie radiche, quella più adatta alla produzione delle pipe poiché è di legno duro e molto resistente al calore. L'Erica Arborea è un arbusto tipico della macchia Mediterranea.

A cosa serve l'erica?

L'erica è una pianta cui vengono attribuite diverse proprietà. Fra queste, ricordiamo le attività diuretiche, colagoghe, antireumatiche e antibatteriche. Inoltre, si ritiene che la pianta - se impiegata esternamente - sia anche in grado di favorire la guarigione delle ferite.

Quanto costa la pianta Erica?

€6,90. La Calluna Vulgaris o semplicemente detta Erica è una pianta da esterno originaria dell'Asia ed Europa, appartenente alla famiglia delle Ericaceae.

Quanti tipi di Erica ci sono?

Generalità La pianta di erica è classificata nella famiglia delle 'ericaceae' e in natura è possibile trovare più di 600 specie differenti di arbusti sempreverdi. Gran parte di queste varietà proviene dal Sudafrica e molte sono collocate nella regione di Città del Capo.

Come curare l'Erica in inverno?

Innaffiare l'erica

Visto che l'erica ama molto gli spazi umidi e freschi puoi nebulizzare di tanto in tanto la chioma, oppure mettere dell'acqua nel sottovaso per mantenere sempre il microclima umido.

Come si capisce se l'Erica è morta?

Il modo abbastanza certo per sapere se una pianta sia viva o morta è controllare i suoi steli. Se sono molli e non rigidi e sodi, allora quasi sicuramente è morta. Al massimo, possiamo controllare all'interno se esiste ancora un verde predominante dentro di lei. Se così fosse, allora potremmo recuperarla.

Come coltivare Erica in casa?

ACQUISTA QUESTA PIANTA
  1. Temperatura: fresca, 7-13 °C.
  2. Esposizione: luce intensa; un po' di sole diretto è benefico.
  3. Annaffiatura: mantenere sempre umido il terriccio con acqua dolce.
  4. Umidità atmosferica: nebulizzare ogni tanto le foglie.
  5. Moltiplicazione: per talea o piantando i semi.

Quanto cresce l'Erica?

L'altezza che può raggiungere l'Erica varia da venti centimetri al metro e mezzo.

Che profumo ha l'erica?

ha un colore ambrato con picchi e riflessi di rosso ed arancione; ha un caratteristico profumo che richiama una miscela di caramello, camomilla, curcuma e zafferano. Il miele di erica Masilico' ha un gusto che ricorda tamarindo, creme caramel e liquirizia e se riscaldato a bagnomaria, da cristallizzato torna fluido.

Quali piante mettere sul balcone in inverno?

Tra le migliori piante invernali da esterno in vaso manca ancora qualche menzione speciale:
  • il calicanto, che riesce a resistere anche in condizioni di presenza di smog e inquinamento.
  • il narciso invernale.
  • il cavolo ornamentale.
  • la rosa di Natale.
  • i crisantemi.
  • l'agrifoglio.
  • il bucaneve.
  • la camelia.

Quale terriccio per erica?

L'erica preferisce un terreno acido (è una pianta che non tollera il calcare), ad esempio composto da terra di foglie e ben drenato. Si può utilizzare un terreno per piante acidofile normalmente disponibile in commercio.

Che colore è Erika?

I colori dell'Erica vanno dal rosa, al viola, al porpora, ma si possono trovare anche Eriche bianche, bronzo e bicolori. Appartiene alle specie Erica carnea, Calluna vulgaris e Erica darleyensis, incrociate e ibridate fra loro per migliorare la quantità e il colore dei fiori fittamente disposti sui rametti.

Come fare le radici in acqua?

Immergi la talea nell'acqua in modo che uno o più nodi rimangano immersi. Posiziona la talea in un luogo ben illuminato ma evitando il sole diretto. Cambia l'acqua ogni tre o quattro giorni, massimo una volta alla settimana. Se hai qualche radicante liquido puoi aggiungerlo, ma non è indispensabile.

Quali sono le piante perenni da giardino?

Le più belle specie di piante perenni sempreverdi da fiore da giardino
  • Petunia. La petunia è una pianta perenne originaria dell'America Meridionale, caratterizzata da fiori dai colori molto vivaci. ...
  • Echinacea. ...
  • Lavanda. ...
  • Garofano. ...
  • Erica. ...
  • Oleandro. ...
  • Campanula. ...
  • Geranio.

Articolo precedente
Cosa fa la menta ai gatti?
Articolo successivo
Come impostare Health?