CI PENSI o NE PENSI? | L’uso di CI e NE con il verbo PENSARE in italiano

Come si scrive che ne pensi?

Domanda di: Dr. Osea Villa  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.3/5 (32 voti)

L'accento su né si utilizza quando questo vuole essere utilizzato come negazione. Esempio: Te ne vai?, Che ne pensi?

Quando si scrive né O ne?

L'autore di questa risposta ha richiesto la rimozione di questo contenuto.

Quando se si scrive con l'accento?

Ecco la presunta regola: il pronome sé si accenta sempre quando è isolato per distinguerlo da se congiunzione: “se lui riflettera tra sé, capirà”, invece non si accenta davanti a stesso e stessa, medesimo e medesima perché qui è chiaro che è un pronome: “se pensa a se stesso, fa bene”; però bisogna di nuovo accentarlo ...

Come si scrive non ho né fame né sete?

né – congiunzione: non ho né fame né sete; né carne né pesce.

Come si scrive né l'uno né l'altro?

Simona non ama né l'uno né l'altro. Alice non ha né un cane né un gatto.

Trovate 21 domande correlate

Come si scrive né bene né male?

né-male-né-bene: approfondimenti in "Sinonimi_e_Contrari" - Treccani.

Come si scrive né negazione?

L'accento su né si utilizza quando questo vuole essere utilizzato come negazione. Esempio: Te ne vai?, Che ne pensi?

Quando si usa c'è né?

Quando si scrive c'è ne? Questa forma è corretta quando i due elementi appartengono a frasi diverse, spesso anche con separazione di punteggiatura. Si tratta infatti di “ci” con il verbo “essere” seguito dalla particella pronominale “ne”. ESEMPIO: Maurizio a casa non c'è, ne sono sicuro!

Come si scrive non ce ne bisogno?

L'autore di questa risposta ha richiesto la rimozione di questo contenuto.

Come scrivere una frase in italiano corretto?

Come scrivere frasi semplici: 10 consigli per creare testi più...
  1. Dividi una frase lunga in più frasi brevi. ...
  2. Ricorda che il verbo è il pilastro portante di una frase. ...
  3. Non usare gerghi specialistici. ...
  4. Sii conciso. ...
  5. Non essere troppo creativo! ...
  6. Usa i verbi alla forma attiva. ...
  7. Metti le parole chiave a inizio frase.

Dove si usa ne?

NE O NÈ: LA CONGIUNZIONE

Solitamente viene usato per la coordinazione di due o più proposizioni negative. Esempio: "Non ho mangiato né bevuto."

Perché si usa ne?

Svolge inoltre funzione di pronome personale o dimostrativo, preceduto da di/da: "non la conosco personalmente, ma ne (= di lei) dicono bene", "chiuso l'affare, non volle più parlarne (= di esso)", "ha visto il film e ne (= da esso) è stata impressionata".

Come usare Ci è né in italiano?

Ci e ne dunque possono avere la funzione di pronomi (diretto e indiretto e riflessivo per “ci” e pronome partitivo per “ne”). Normalmente queste due particelle si mettono prima del verbo: Esempi: ci vediamo, ci ho creduto, non ci tengo, ci ho giocato, ne hanno parlato, me ne vado ecc…

Qual è la forma corretta?

La grafia corretta nell'italiano contemporaneo è qual è, senza apostrofo. La grafia qual'è, anche se molto diffusa, è scorretta, perché non si tratta di un caso di ➔elisione, ma di ➔troncamento, dal momento che qual esiste come forma autonoma.

Come si scrive ce n'è voluto?

La scelta fra l'una e l'altra forma si basa proprio sul verbo che segue ce ne: se è un participio passato, apostrofate ne (ce n'è stato, ce n'è voluto e così via); altrimenti non fatelo.

Cosa scrivere né?

Il termine né viene dal latino nec e significa «e non». Il né può essere usato in una frase negativa, per unire due o più elementi che hanno la stessa funzione sintattica: «Non ho comprato né il sale né l'origano fresco. Li prenderò la prossima volta che vado al supermercato», «Non leggo né thriller né fantascienza».

Come si scrive ne vuoi un po?

Si scrive un po, un pò o un po'? Diciamo subito che la forma corretta è quella con l'apostrofo, un po'. Il motivo è molto semplice: si tratta di un troncamento della parola poco, di conseguenza l'apostrofo va messo per mettere in evidenza che in quel punto c'è stata una caduta di una sillaba.

Che avverbio è né?

Siamo rimasti stupiti perché abbiamo sempre saputo che “né” non è un avverbio ma una congiunzione coordinativa negativa.

Quando ne è pronome?

1. Il ne pronome sta per: di lui, di lei, di loro e quindi per aggettivi possessivi di terza persona: suo, sua, loro. Può avere anche valore partitivo (di ciò, di questa o di quella cosa) isolatamente, o riferito a un pronome indefinito, ad un numerale o ad un cardinale.

Quando si usa il ne partitivo?

La particella ne viene usata anche come pronome partitivo per indicare una quantità, o meglio “una parte” di un “tutto”; per questo motivo si chiama “partitivo”.

Quando si usa il congiuntivo?

Il suo scopo è quello di esprimere un dubbio, un'ipotesi, un'incertezza, una possibilità, un'esortazione. Dunque per capirci, se siete in dubbio o se desiderate comunicare una sfumatura di potenzialità nella vostra frase, il congiuntivo è il modo che dovrete utilizzare.

Come scrivere in modo elegante?

Scrivere bene: 10 consigli per migliorare lo stile di scrittura
  1. La semplicità ...
  2. La conversazione diretta. ...
  3. Forma attiva e forma passiva. ...
  4. Il periodo ipotetico. ...
  5. Frasi negative e positive. ...
  6. I periodi brevi. ...
  7. Una parola al posto della perifrasi. ...
  8. L'importanza di rileggere e modificare.

Come scrivere in modo semplice?

Scrivere in modo semplice: la stesura
  1. preferire i verbi attivi a quelli passivi;
  2. non separare il soggetto e il verbo con parentesi e incisi. ...
  3. evitare i giri di parole. ...
  4. non avere paura delle ripetizioni (se usate con moderazione). ...
  5. evitare le frasi fatte e i modi di dire (soprattutto se nel parlato non si usano più).

Articolo precedente
Cosa mangiare accanto alle uova?
Articolo successivo
Come salvare su Simple Mind?