Perchè bisogna rasarsi prima della depilazione Laser?

Perché passare il rasoio prima del laser?

Domanda di: Dr. Giacobbe Martino  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.2/5 (11 voti)

In particolare, oggi parliamo di rasatura. Perchè vedi, è assolutamente indispensabile, prima di una seduta di epilazione permanente con laser o luce pulsata, rimuovere la parte di pelo che esce dalla pelle. Solo così, tutta l'energia verrà incanalata verso il bulbo, raggiungendo lo scopo.

Perché passare la lametta prima del laser?

Se abbiamo detto di usare la lametta prima del laser sul viso, sull'inguine, sulle gambe e su qualsiasi altra area del corpo, c'è un motivo. Questo è il metodo migliore per facilitare l'azione del laser in quanto i peli vengono rimossi solo superficialmente.

Quanti giorni prima del laser si passa il rasoio?

E' necessario depilarsi prima di sottoporsi al trattamento? Prima di sottoporsi al trattamento di epilazione definitiva con laser è necessario depilare la zona da trattare con la lametta 1/2 giorni prima.

Cosa NON fare prima del laser?

non fare la ceretta, non togliere i peli con la pinzetta e non decolorare i peli a ridosso dell'appuntamento con l'operatore specializzato; non usare profumi, deodoranti, creme e trucchi sulla zona del corpo sottoposta alla potenza del laser; non assumere farmaci foto-sensibilizzanti.

Come depilarsi tra un laser e l'altro?

In caso di ricrescita dei peli tra una seduta e l'altra di fotoepilazione è consigliabile trattare la zona con la lametta in quanto essa elimina il fusto del pelo ma non il bulbo non compromettendo così l'efficacia del laser. É sconsigliato l'utilizzo di epilatori elettrici come il ''Silk Epil'' e di creme depilatorie.

Trovate 30 domande correlate

Quanti giorni dopo il laser cadono i peli?

In generale, dopo la prima seduta, i peli cadono in un intervallo di tempo compreso indicativamente tra i 7 e i 20 giorni. Un'informazione importante da recepire è che questi, inizialmente, ricresceranno. Saranno però più morbidi, volta dopo volta, fino alla totale scomparsa.

Quando ricrescono i peli dopo il laser?

Nelle altre zone del corpo si raggiunge, dopo 4-6 sedute, uno stato di depilazione permanente, cioè una depilazione di lunga durata, ma non definitiva: dopo 5-6 mesi di depilazione totale si assiste infatti ad una ricrescita parziale costituita da peli diradati e fortemente rimpiccioliti, presenti talvolta solo su zone ...

Come rasare l'inguine prima del laser?

Prima di iniziare un trattamento di epilazione laser, bisogna avere la pelle sana e non esposta al sole nei giorni subito precedenti la seduta. Occorre che i peli abbiano una lunghezza di appena qualche millimetro, quindi sarebbe opportuno radere la zona interessata al trattamento qualche giorno prima della seduta.

Quando si vedono i primi risultati del laser?

Inizialmente ci sarà una ricrescita dei peli tra una seduta e l'altra, in quanto per avere un risultato definitivo, bisognerà munirsi di pazienza e attendere circa 2/3 settimane per vedere i primi risultati e parecchi mesi per quelli definitivi.

Quanto dura l'effetto del laser?

In genere, tra una seduta e l'altra, è previsto un intervallo di 4-6 settimane. I risultati ottenuti con l'epilazione laser sono duraturi, soprattutto se si ripetono delle sedute di mantenimento una o due volte all'anno.

Quanto dura l'effetto del rasoio?

La crema depilatoria e il rasoio sono più pratici, ma il loro effetto liscio dura 4 o 5 giorni nel caso della crema e 24/48 ore col rasoio.

Quanto dura effetto rasoio?

Come accennato, la depilazione con rasoio ha una durata veramente breve, infatti, i peli ricrescono nel giro di poco tempo e l'operazione deve essere ripetuta ogni due o tre giorni.

Cosa succede se si salta una seduta di laser?

Saltare una seduta vuol dire lasciare del tempo in cui il pelo può reagire rinforzandosi difendendosi dei raggi del laser e di conseguenza allungando di più le sedute.

Cosa succede se passo la lametta il giorno stesso del laser?

Va invece utilizzata la lametta il giorno prima o il giorno stesso del trattamento laser: nel caso in cui la lunghezza del pelo fosse eccessiva, l'efficacia stessa del trattamento verrebbe pregiudicata.

Cosa non fare dopo il laser?

Dopo la seduta di epilazione laser, non utilizzare altri metodi di epilazione oltre alla rasatura con il rasoio; creme depilatorie, cerette e pinzette possono risultare compromettere il risultato delle sedute successive.

Qual è il miglior laser per epilazione definitiva?

Il laser a diodo rimane il miglior metodo per l'epilazione perché raggiunge risultati eccellenti e duraturi provocando una quantità irrisoria di dolore. È un investimento su se stessi: contatta il Poliambulatorio di Medicina Estetica per ricevere ulteriori informazioni e confrontarti con specialisti.

Quanto fa male il laser all'inguine?

Il laser non fa male, ma generalmente, durante l'utilizzo, si avverte una sensazione di leggerissimo fastidio che varia da zona a zona. È tutto normale, indica che il trattamento sta avendo effetto.

Perché con il laser i peli diventano bianchi?

Quando i parametri del laser non sono adeguati, il risultato é che il bulbo del pelo non viene distrutto, ma solo decolorato, con trasformazione del pelo da pigmentato a bianco.

Cosa è meglio luce pulsata o laser?

L'epilazione laser è quindi in assoluto più efficace e soprattutto più sicura rispetto alla luce pulsata, in quanto colpisce solo il bersaglio desiderato senza conseguenze per gli altri tessuti cutanei.

Quando non fare laser inguine?

Il trattamento di epilazione laser non può essere effettuato se ci si presenta il giorno della seduta presso il centro medico con i peli troppo corti o estirpati con la ceretta subito prima. In caso di irritazioni dovute a sistemi di depilazione sbagliati o a scrub troppo aggressivi, si dovrà rimandare il trattamento.

Cosa non fare dopo il laser inguine?

3) Dopo il trattamento di epilazione laser non utilizzare creme esfolianti. Mai e poi mai effettuare uno scrub subito dopo la depilazione. La pelle è sottoposta a stress quando viene depilata, quindi aggiungere un'esfoliazione peggiorerebbe la situazione.

Cosa non fare dopo il laser all'inguine?

– È assolutamente da evitare lo scrub subito dopo l'epilazione laser. Questo potrebbe causare danni a una pelle già stressata dopo la seduta. Conviene quindi aspettare qualche giorno prima di procedere all'esfoliazione. – Infine, sono bandite la ceretta, la crema depilatoria e il depilatore elettrico.

Come capire se il laser sta funzionando o no?

“in quanti millisecondi scarica l'energia questo laser?” Se non sa risponderti, sai già cosa fare. I millisecondi in cui il laser scarica l'energia sulla pelle infatti è un parametro importantissimo e solo un macchinario di alta qualità e elevata potenza riesce ad accorciare i tempi di erogazione nel modo giusto.

Come togliere i peli morti dopo il laser?

L'epilazione laser a diodo funziona con la fototermolisi selettiva. Con questa tecnica, un fascio luminoso colpisce direttamente la melanina contenuta nei peli trasformandosi in energia termica. Il calore distrugge così il bulbo, provocando la caduta del pelo dalla radice senza intaccare i tessuti circostanti.

Quante sedute di laser servono per i baffetti?

Generalmente sono sufficienti poche sedute, da 4 a 6, per essere certe di avere un risultato ottimale.