Tatuaggi con piccole scritte sul collo

FOTOGALLERY

Fonte immagini: Pinterest.com e Instagram.com

I tatuaggi sul collo erano fino a non molto tempo fa una prerogativa di persone già molto tatuate. Essendo un punto molto visibile del corpo, al pari di mani e viso, alcuni tatuatori tutt’oggi si rifiutano di tatuare sul collo dei clienti che non hanno già una buona serie di tatuaggi sparsi sul loro corpo.

Le cose però stanno cambiando. Con l’avvento della moda minimal, i tatuaggi sul collo sono diventati popolari anche presso chi non ha molti tatuaggi. In particolare, i tatuaggi con piccole scritte sul collo sono il trend del momento, sia tra gli uomini che tra le donne.

Indice

• Un tatuaggio con scritta sul collo fa male?
• Quale font scegliere per un tatuaggio con scritta sul collo?

Leggi anche: Tatuaggi piccoli e femminili, 150 foto e idee di cui innamorarsi

Un tatuaggio con scritta sul collo fa male?

Il collo non è un placement particolarmente doloroso da tatuare, e se si considera che le scritte sono di norma piccole e veloci da realizzare, si può dire che un tatuaggio sul collo non richiede particolare sopportazione.
Cambia un po’ il discorso per la parte posteriore del collo, nella parte bassa infatti c’è una vertebra leggermente sporgente che duole un po’ quando la macchinetta ci passa sopra. Nulla di insopportabile in ogni caso.

tatuaggi con scritte sul collo

Quale font scegliere per un tatuaggio con scritta sul collo?

Per scegliere il font giusto, la prima cosa che bisogna decidere è lo stile che si vuole ottenere. Se è uno stile minimal quello che vuoi ottenere, meglio un font molto semplice e lineare, senza grazie e fronzoli.
Se desideri invece un tatuaggio piccolo e femminile, un corsivo o un font handwritten sono perfetti, perché hanno linee morbide e sinuose che creano design delicati ed eleganti.

Online ci sono moltissimi siti in cui è possibile trovare dei font originali. Dafont è il più famoso, personalmente però mi piacciono di più quei siti che propongono font nuovi e originali, come BeFonts.

Share: