Tutti i tatuaggi di Icardi, uno dei calciatori più tatuati della serie A

FOTOGALLERY

Fonte immagini: Pinterest.com e Instagram.com

Fonte immagini: Profilo Instagram di Mauro Icardi

Se negli anni addietro il calciatore medio era un uomo normalissimo, magari con capelli incolti, baffi e gambette tutt’altro che depilate, oggi i giocatori di calcio sono delle vere e proprie icone di stile: capelli all’ultima moda, depilazione a specchio praticamente ovunque e…tatuaggi come se piovesse!

E non è possibile parlare di calciatori molto tatuati senza menzionare Mauro Icardi, probabilmente il calciatore di serie A più tatuato del momento. I tatuaggi di Mauro Icardi coprono gran parte del suo corpo e sono talmente tanti che nemmeno lui sa dire esattamente quanti siano.  Molti di questi tatuaggi sono dichiaratamente importanti, con significati molto personali e lo stesso Mauro Icardi ha affermato di non essersi pentito di nessuno dei suoi tattoo.
Vediamo insieme quali sono tutti i tatuaggi di Mauro Icardi e cosa significano per il noto calciatore.

Il gigantesco leone sul petto di Icardi

Partiamo dal tatuaggio di Icardi più ingombrante: il leone in bianco e nero che copre essenzialmente tutto il busto del calciatore.
Questo tatuaggio non è stata una passeggiata né per Mauro né per il tatuatore che lo ha realizzato: ci sono volute tre sessioni nel corso di cinque mesi.
Per gli osservatori più attenti però non sarà sfuggita la coppia di leoncini a lato del leone centrale.

Ci sono poi i nomi delle due figlie, Francesca e Isabella, avute con Wanda Nara.
Insomma, non è esattamente un tatuaggio che tutti possono permettersi, ma è senz’altro molto bello e il significato affettivo che porta con sé lo rende senza dubbio ancora più particolare.

 

La scritta “Wanda” sull’avambraccio sinistro

Di solito la saggezza popolare consiglia di non tatuarsi il nome di fidanzate e mogli…ma Mauro Icardi l’ha fatto per l’amatissima moglie Wanda.

Ha infatti tatuato una scritta in corsivo col nome di Wanda Nara su gran parte dell’avambraccio.

Ma non è tutto: Mauro ha anche altri due tatuaggi dedicati all’amore per Wanda, vale a dire le iniziali “W” e “M” sul polso sinistro, con in più la data dell’anniversario e un ritratto della moglie con alcune rose nella parte interna del braccio.
Bravo Mauro, viva l’amour!

 

Tatuaggi dei figli (biologici e non)

Come abbiamo già detto, sul petto e sulla pancia Icardi ha tatuato i nomi delle sue due figlie, Isabella e Francesca. Sui polpacci invece, oltre ai nomi, Icardi ha tatuato anche i visi delle due bambine. Sotto a ciascun ritratto c’è un orologio, che raffigura l’ora del concepimento e la data di nascita delle piccoline.
Quando si dice che non c’è amore più grande di quello del papà…

Poi, dalla spalla alla mano sinistre, Mauro Icardi ha tatuato anche tre angioletti che raffigurano i figli “acquisiti” avuti da Wanda Nara con Maxi Lopez. Non mancano ovviamente i nomi: Constantino, Valentino e Benedicto.

 

Tatuaggi religiosi di Icardi

Come buona parte dei Sudamericani, anche Mauro Icardi sente molto il tema religioso, ha pertanto realizzato una serie di tatuaggi con riferimento cristiano. Sulla coscia destra infatti ha tatuato il volto di Gesù e subito sotto l’immagine della triplice crocifissione accompagnata da San Disma e Gesta.
Sotto al ginocchio ha un altro tatuaggio raffigurante Gesù in croce, abbracciato da alcuni angeli.
Sulla spalla sinistra ha un tatuaggio con la Madonna e altri angeli a corredo, sotto ai quali ci sono i nomi Ivana e Guido, sorella e fratello di Icardi.

Tatuaggio con donna black&white sulla schiena

La schiena forse è la parte del corpo meno tatuata al momento. Sulla spalla destra Icardi ha tatuato una donna in uno stile simile all’Old School, con sotto una frase in corsivo.

 

 

 

 

 

Altri tatuaggi di Mauro Icardi

In realtà i tatuaggi di Icardi non finiscono qui, ma quelli che non ho menzionato possiamo dire che hanno valore “riempitivo”: nella parte interna delle braccia per esempio ha diverse croci, angeli, scritte, fiori e stelle. Tra questi c’è anche il primo tatuaggio di Mauro Icardi: il nome Mauro, appunto, realizzato nell’ormai lontano 2008.

Share: