Infezione delle vie urinarie, 5 rimedi naturali

Come pulire le vie urinarie in modo naturale?

Domanda di: Tommaso Fontana  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.4/5 (40 voti)

I rimedi fitoterapici per il benessere delle vie urinarie si compongono per la maggior parte di frutti rossi come il mirtillo rosso. Ma anche di pompelmo e uva ursina, grazie alle loro proprietà antinfiammatorie, antisettiche e diuretiche che stimolano l'eliminazione dei batteri.

Come disinfettare naturalmente le vie urinarie?

Bere un bicchiere di succo di mirtillo o mangiare i suoi frutti freschi è la prevenzione migliore contro la proliferazione dei batteri patogeni delle infezioni urinarie. Il mirtillo viene infatti considerato un antibiotico naturale che evita la comparsa di cistiti e uretriti.

Cosa bere per depurare le vie urinarie?

La miglior terapia è l'acqua. Minzioni frequenti favoriscono l'eliminazione dei batteri attraverso l'urina, si dovrebbero bere 10 bicchieri da 200ml al giorno a stomaco vuoto.

Come distruggere i batteri nelle urine?

Trattamento. L'Escherichia coli è normalmente suscettibile a diversi antibiotici, come trimetoprim, sulfametossazolo, ciprofloxacina e nitrofurantoina; nella maggior parte delle infezioni urinarie non complicate, è sufficiente la singola somministrazione di uno di questi antibiotici.

Quale acqua bere per pulire la vescica?

Per chi soffre di cistite e prevenire l'insorgere di questo fastidio, viene consigliato di bere un'acqua minimamente mineralizzata o oligominerale a basso contenuto di sodio (ione Na+ < 20 mg/L): essa consente di stimolare la diuresi e quindi di eliminare più velocemente i batteri della vescica, aiutando a pulire le ...

Trovate 19 domande correlate

Come si pulisce la pipì?

Bicarbonato per togliere macchie di pipì

Puoi utilizzare anche il bicarbonato diluito in acqua tiepida e strofinare la macchia fino a che l'alone non sarà scomparso.

Come pulire i reni e la vescica?

Per depurare i reni e facilitarne il compito non c'è niente di meglio degli ortaggi, in particolare quelli ricchi di antiossidanti e d'acqua. Infatti l'azione degli antiossidanti aiuta il corpo a smaltire le tossine, e la ricchezza di acqua riequilibra e depura i liquidi del corpo. Sarebbe meglio consumarli crudi.

Come curare infezione vie urinarie senza antibiotici?

La cistite si cura seguendo due strade diverse ma complementari. Innanzitutto, è bene aumentare il proprio introito liquido, assumendo quindi molti liquidi, e poi è bene assumere degli integratori, mirtillo in primis.

Come capire se si ha un'infezione alle vie urinarie?

I sintomi di cistite e uretrite – ovvero le infezioni delle basse vie urinarie – comprendono:
  1. impossibilità a urinare nonostante lo stimolo;
  2. minzione frequente (pollachiuria);
  3. urgenza a urinare;
  4. minzione dolorosa (stranguria);
  5. dolore in regione pelvica e lombare;
  6. sangue nell'urina (ematuria);
  7. urina purulenta;
  8. febbre.

Come capire se ci sono batteri nelle urine?

La presenza dei batteri nelle urine viene riscontrata con la loro ricerca tramite urinocoltura. Quest'analisi viene prescritta quando nelle urine si ritrovano globuli bianchi e il medico ha motivo di pensare che sia in atto un'infezione batterica alle vie urinarie, come, per esempio, una cistite.

Che tisana fa bene per la cistite?

Per contrastare la cistite è possibile bere 2/3 tazze di tisana di malva al giorno, avendo cura di consumarla lontano dai pasti.

Quali sono gli antibiotici naturali?

Antibiotici prodotti dalle piante
  • Aglio (Allium sativum) ...
  • Cannella (Cinnamomum zeylanicum) ...
  • Cipolla (Allium cepa) ...
  • Echinacea (Echinacea) ...
  • Eucalipto (Eucalyptus globulus) ...
  • Idraste (Hydrastis canadensis) ...
  • Propoli. ...
  • Oli essenziali.

Cosa mangiare quando si ha un'infezione alle vie urinarie?

È utile poi preferire alimenti con azione diuretica come ananas, fragole, anguria, pesca, finocchi, cetrioli, porri, asparagi, sedano e ravanello, e/o alimenti ad azione antinfiammatoria come verdure a foglia larga perché ricchi di antiossidanti. Ben vengano quindi spinaci, rucola, bietola e cavolo nero.

Cosa provoca infezione vie urinarie?

Le infezioni delle vie urinarie (IVU) sono causate principalmente da batteri presenti abitualmente nell'intestino (flora intestinale) come l'Escherichia coli, più raramente da lieviti, come la Candida albicans.

Quali sono i segnali di una infezione?

Il sintomo che caratterizza tutte le infezioni è la febbre, accompagnata spesso da stanchezza, malessere, dolori muscolari e ossei. Gli altri sintomi sono variabili e dipendono sia dal microrganismo sia dalle caratteristiche della persona colpita.

Come curare la cistite con i rimedi della nonna?

I rimedi naturali più efficaci contro la cistite sono principalmente due: il mirtillo rosso o cranberry e il D-mannosio. L'effetto positivo del piccolo frutto di origine americana è ormai confermato anche da diverse ricerche scientifiche.

Come togliere la cistite velocemente?

La cura con antibiotici prescritta dal proprio medico è e rimane il metodo più rapido ed efficace per curare la cistite.

Come usare il bicarbonato di sodio per la cistite?

Quando la cistite è nella sua fase più acuta può rendersi necessario diminuire il grado di acidità delle urine e l'antiacido di più semplice utilizzo che possiamo assumere è il bicarbonato di sodio: un cucchiaino sciolto in un bicchiere d'acqua 5 volte al giorno è la giusta dose per aumentare il grado alcalino.

Quale bevanda fa bene ai reni?

bevande consigliate

Spesso, in presenza di calcoli renali si consiglia di preferire l'acqua alle altre bevande, scegliendo preferibilmente acque oligominerali o minimamente mineralizzate, in modo da contenere l'apporto di sodio e calcio, il cui aumento nelle urine può favorire la formazione di calcoli.

Quale vitamina fa bene ai reni?

Anche se, in caso di Malattia Renale Cronica, tutte le vitamine idrosolubili vengono generalmente integrate, come le vitamine B1, B2, B6, B12, l'acido folico, la niacina, l'acido pantotenico, la biotina e una piccola dose di vitamina C, un'integrazione massiccia non sempre è necessaria.

Qual è l'acqua migliore per i reni?

La migliore acqua per depurare i reni sembrerebbe essere l'acqua oligominerale e il condizionale non è un caso. In linea di massima, bere almeno la quantità di acqua giornaliera consigliata è essenziale per mantenere i reni attivi, funzionali e quindi depurati.

Quanta acqua bere per pulire le urine?

È consentito bere solo modiche quantità di acqua (1-2 bicchieri). Nei giorni precedenti il prelievo devi seguire la tua abituale dieta, questo perché l'obiettivo delle analisi ed esami emato-clinici è quello di verificare la quantità e la qualità dei metaboliti presenti abitualmente nel nostro organismo.

Quando le urine sono sporche?

Le urine torbide risultano associate a infezioni, infiammazioni e altre patologie che vanno a incidere sul funzionamento dell'apparato urinario (reni, ureteri, vescica e uretra): uretriti, cistiti, prostatiti, disfunzioni renali di diverso tipo.

Cosa fa male alle vie urinarie?

Gli insaccati, il latte vaccino e alimenti grassi come il burro e la margarina che, essendo difficili da digerire, aumentano i fastidi legati all'infiammazione delle vie urinarie. Il caffè, il tè, tutte le bevande che contengono caffeina e gli alcolici esercitano un'azione irritante e infiammatoria.

Quale frutta non mangiare con la cistite?

Succo d'agrumi e fragole perché, pur contenendo vitamina C, possono irritare la mucosa della vescica.

Articolo successivo
Come impostare la TV in 4K?