1. L'applicazione dei microchip nelle tartarughe genere "Testudo"

Dove viene inserito il microchip alle tartarughe?

Domanda di: Enrica Fiore  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.3/5 (1 voti)

Il sito standard per i cheloni è rappresentato dalla coscia sinistra in posizione sottocutanea (intramuscolare in specie con cute lassa).

Dove si inserisce il microchip alle tartarughe?

Il marcaggio viene praticato in ambulatorio, con o senza analgesia locale, sull'animale sveglio, tramite inserzione del microchip a livello sottocutaneo nell'arto posteriore sinistro (ma ancora non c'è una standardizzazione ufficiale a proposito, chiariscono i numerosi siti internet che trattano l'argomento).

Quando mettere microchip tartaruga?

Il microchip va inoculato entro il primo anno di vita dell'animale, fermo restando l'obbligo di denunciarne la nascita entro 10 giorni dall'evento; se invece ne acquistiamo il possesso tramite atto di compravendita, il venditore ha l'obbligo di trasmetterci il Documento CITES ed il modulo di cessione.

Quanto costa mettere il chip ad una tartaruga?

Il costo del chip per questi animali è stato spesso difficile da capire tramite le leggi italiane ed europee per chi doveva regolarizzare una tartaruga terrestre. Come chiarito anche da una notizia riportata da larena.it applicare il microchip alla propria tartaruga costa 20€ più Iva ed è un obbligo.

Cosa succede se non denuncio la tartaruga?

E' bene inoltre sapere che la mancata denuncia entro i termini di legge, o l'abbandono sono passibili di sanzione: la mancata denuncia comporta una sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 150 ad € 20.000; l'abbandono è punito con l'arresto fino a tre anni o con l'ammenda da € 10.000 a € 150.000.

Trovate 30 domande correlate

Come mettersi in regola per tenere le tartarughe di terra?

Tutte le nascite in cattività o decessi degli esemplari devono essere denunciati entro 10 giorni dall'evento. A tal fine è necessario inviare la denuncia di nascita per raccomandata A/R al Corpo forestale dello Stato – Servizio CITES della vostra provincia e regione.

Quali tartarughe sono vietate?

La norma riguarda tutte le sottospecie (non solo, quindi, la classica T. scripta elegans, la tartaruga dalle orecchie rosse), ibridi compresi. Pertanto per gli esemplari di Trachemys scripta sono vietati la riproduzione, il trasporto, l'acquisto, la vendita e/o lo scambio, la detenzione e il rilascio in natura.

Come ottenere il certificato CITES per tartarughe?

– Il Documento CITES, invece, è un documento necessario per la cessione delle tartarughe ed è obbligatorio in caso di compravendita. Come si ottiene? Se ne richiede il rilascio al Servizio CITES, compilando un modulo (SCT3) e pagando un bollettino di 15,49 € per ogni documento richiesto.

Quali tartarughe si possono tenere in casa?

E Testudo Hermanni Boettgeri, simile alla precedente ma più diffusa nei Balcani. Testuggine Marginata, originaria della Grecia, di cui esistono 3 sottospecie, ovvero Testudo Marginata Marginata, Marginata Sarda, Marginata Weissingeri. Testudo Greca. Tartaruga russa o di Horsfield.

Come dimostrano affetto le tartarughe?

Anche le tartarughe dimostrano il loro affetto. Ad esempio quando allunga il collo verso di voi sta cercando il contatto fisico.

Cosa fare se ti regalano una tartaruga?

Se hai deciso di avere la compagnia di una tartaruga di terra, anche se non ti correrà incontro al tuo rientro a casa, devi sapere che per acquistare un esemplare, regalarlo o adottarlo, deve essere presentata un'istanza al Corpo forestale dello Stato – Servizio CITES, questo per non incorrere nel reato di bracconaggio ...

Quante tartarughe di terra si possono tenere?

marginata in 3 mq. In 10 mq si possono tenere 15-20 individui di taglia media, molti di meno se alleviamo specie grandi: ad esempio se volessimo ospitare Stigmochelys pardalis, che può raggiungere i 70 cm con un peso anche di 40 kg, di spazi ne serviranno ben altri!

Quanto dura la memoria di una tartaruga?

Almeno secondo uno studio dell'Okinawa Institute of Science and Technology, in Giappone. I risultati, pubblicati sulla rivista Animal Cognition, mostrano che questi animali, non sono solo in grado di imparare nuovi compiti, ma anche di ricordarli fino a 10 anni dopo.

Dove viene inserito il microchip?

Dove viene inserito il microchip? Viene inserito nel sottocute della porzione laterale del collo, dietro l'orecchio sinistro. 8.

Come va messo il microchip?

Il microchip viene applicato dal medico veterinario per via sottocutanea, solitamente sul lato sinistro del collo. L'applicazione è rapida e indolore e la puntura viene effettuata tramite dispositivi monouso.

Dove si mette il microchip?

Il microchip è una piccolissima capsula contenente un codice magnetico di 15 cifre. Viene applicata dal Veterinario con una semplice ed innocua iniezione sottocutanea nel lato sinistro del collo dell'animale.

Che malattie possono trasmettere le tartarughe?

Questi animali possono infatti trasmettere infezioni da batteri, soprattutto Salmonelle, responsabili di gastroenteriti anche gravi. Tali batteri possono essere diffusi nell'ambiente attraverso le goccioline che imperlano il loro corpo, anche se apparentemente l'animale è in buona salute.

Come si fa a capire se una tartaruga di terra è maschio o femmina?

La cloaca, posta sulla coda, ospita anche gli organi sessuali. Nella femmina di tartaruga, la cloaca ha una forma a stella ed è alla base della coda, mentre nel maschio ha una forma a fessura e si trova oltre la metà.

Come si fa a capire quanti anni ha una tartaruga?

Con il passare del tempo, a mano a mano che crescono, gli scudi seguono la crescita del corpo. Ogni anno si aggiungono delle linee sopra ogni scudo. Sono note come scanalature di crescita. Per questo, per calcolare l'età di una tartaruga, si possono contare le linee che compongono il guscio.

Quanto costa fare il CITES?

Alle domande import/export è necessario allegare, infine, l'attestazione originale del versamento di € 27,00 tramite bollettino postale, oppure la nota di eseguito del bonifico bancario o postale (vedi Modalità di pagamento del diritto speciale di prelievo).

Dove rilasciare tartarughe?

In Italia il Centro Recupero Tartarughe Acquatiche Alloctone più qualificato è quello del Tarta Club Italia. Da oltre 14 anni ritira esemplari di tutte le specie dannose all'ecosistema, in collaborazione con l'AUSL della Romagna e il Consorzio di Bonifica della Romagna.

Quanto tempo può stare una tartaruga capovolta?

Cosa facciamo allora se troviamo una tartaruga capovolta? Solitamente riescono a riposizionarsi da sole, in particolare le tartarughe d'acqua dolce hanno una eccellente agilità e in pochi secondi ristabiliscono la naturale posizione.

Perché è illegale avere una tartaruga?

È assolutamente vietato catturare l'animale e prenderlo con sé. Per prima cosa un animale nato, cresciuto e abituato alla vita in libertà potrebbe non adattarsi facilmente alla vita in cattività. Inoltre, la legge vieta la cattura e la detenzione delle specie autoctone in Italia.

Quali tartarughe si possono tenere in giardino?

hermanni, T. graeca e T. marginata) e, in Italia, è la Testudo hermanni ad essere particolarmente indicata, perché si adatta meglio al nostro clima e può trascorrere all'esterno tutto l'anno a patto che le sia fornito un ambiente adeguato.

Perché le tartarughe vanno denunciate?

Non è il caso di spaventarsi: semplicemente per diverse specie di tartarughe, soprattutto quelle di terra, è necessario denunciare allo Stato l'acquisizione e il possesso dell'animale, ed eventualmente il decesso. Si tratta di un procedimento utile a monitorare la situazione delle tartarughe nel Paese.

Articolo precedente
Cosa significa Dubai Mall?
Articolo successivo
Come si cancella lo SPID?