FERRARI TESTAROSSA: ROTTAME O SUPERCAR INCOMPRESA?

Quanto vale una Ferrari Testarossa?

Domanda di: Dr. Irene Rossi  |  Ultimo aggiornamento: 17 marzo 2023
Valutazione: 4.5/5 (13 voti)

In Italia, la Testarossa più economica è oggi offerta a 110.000 euro, con le rarissime Monospecchio, ovvero le Testarossa con un solo specchietto retrovisore, superano di slancio i 160.000 euro, mentre le più impeccabili arrivano anche a superare i 250.000 euro.

Quanto vale una Ferrari 250 Testa Rossa?

La 250 Testa Rossa, del resto, è sinonimo di rarità e di eccellenza e lo dimostra il prezzo per niente abbordabile (17.215 euro) per il modellino ufficiale in scala 1:8 che la Casa di Maranello propone nel suo catalogo online.

Qual è la Ferrari che costa di meno?

Avete per esempio mai pensato a una Ferrari Mondial 8, prodotta dal 1980 al 1982? È la Ferrari meno cara sul mercato, con quotazioni che difficilmente superano i 25.000 euro per un esemplare perfetto.

Quante Ferrari Testarossa esistono?

Il numero di esemplari prodotti fu 7177, la numerazione dei telai iniziò con il n. 53081 e terminò con il n. 91923.

Quante Testarossa hanno prodotto?

Il motore 12 cilindri "piatto" poteva spingere la Testarossa alla velocità di oltre 290 km/h. Della Testarossa sono state prodotte 7177 esemplari.

Trovate 40 domande correlate

Quanto vale la Ferrari F40?

Andando con ordine, il prezzo di Ferrari F40 al lancio era di 374.000.000 di lire: considerando l'inflazione, parliamo di un prezzo di circa 350.000 euro al cambio attuale.

Perché la Ferrari si chiama Testarossa?

La Testarossa fu un modello che prese il nome direttamente dalla storia dell'azienda, poiché la sua denominazione derivava dalla serie vincente di vetture sport 500 e 250 Testa Rossa, macchine da competizione che dominarono sui circuiti verso la fine degli anni 50.

Qual è la Ferrari più rara?

Ferrari d'epoca: la 250 GTO

La Ferrari d'epoca più costosa di tutti, dicevamo, è la 250 GTO. Per ottenerla oggi, ci vogliono più di 60 milioni di euro.

Qual è la Ferrari più bella di sempre?

I due premi Best of Show assegnati quest'anno sono andati alla Ferrari 250 Interim del 1959 con numero di telaio 1461 GT per le auto da competizione e alla Ferrari 250 GT Berlinetta Passo Corto del 1960, numero di telaio 1953 GT per le auto stradali.

Qual è la Ferrari più bella?

L'edizione 2022 ha regalato al design italiano una grande soddisfazione: la Ferrari Daytona SP3 è stata eletta la supercar più bella dell'anno da una giuria di esperti che in parallelo ha assegnato il premio «Grand Prize of Design» a Flavio Manzoni.

Chi non puó comprare Ferrari?

L'elenco delle persone che non possono più acquistare vetture nuove del Cavallino Rampante è lunga, e include anche molti nomi famosi. Tra loro figurano anche l'attore Nicholas Cage, il rapper 50 Cent, il pugile Floyd Mayweather e Kim Kardashian.

Chi possiede più Ferrari?

L'attuale Sultano del Brunei, Hassanal Bolkiah, è il proprietario della più grande collezione di auto al mondo, che vanta oltre 7.000 veicoli per un valore stimato di 5 miliardi di dollari (4,5 miliardi di euro). Di particolare rilievo sono le collezioni del Sultano di rare Ferrari F40, McLaren F1 e Rolls-Royce.

Qual è LaFerrari più costosa al mondo?

E la coupé della Stella con le ali di gabbiano a maggio 2022 è diventata la Gioconda del mondo delle quattro ruote, superando la Ferrari 250 GTO, seconda macchina più costosa al mondo, con una valutazione di 70 milioni di euro, pagati nel 2018 da un anonimo collezionista.

Chi può comprare una Ferrari rossa?

Per accedere alle Ferrari milionarie è necessario essere già in possesso di un buon numero di Rosse nel proprio garage, possibilmente dall'alto valore collezionistico e non modificate con kit di tuning o altri generi di orpelli, considerati per gli estimatori alla stregua di atti sacrileghi.

Come mai la Ferrari e rossa?

Il rosso delle Ferrari F1

All'Italia toccò il rosso; Alfa, Lancia, Maserati e quindi Ferrari scelsero ognuna una tonalità di rosso, per distinguersi e per facilitare il riconoscimento delle auto in corsa da parte di meccanici e cronometristi.

Quante Ferrari 250 GTO sono rimaste?

Solo 39 esemplari

Un nome che proveniva dalle ottime prestazioni dell'auto e probabilmente dal suono del 3 litri 12 cilindri che urlava dagli scarichi.

Qual è l'auto più bella del mondo?

La Ferrari 250 GTO è ritenuta da tanti l'auto più bella del mondo.

Qual è il colore della Ferrari originale?

Nel tempo, il rosso è diventato il colore con cui la Ferrari si è fatta conoscere e amare in tutto il mondo, ma c'è un altro colore che da sempre è legato alla scuderia di Maranello: il giallo Modena, che Enzo Ferrari scelse in omaggio alle radici territoriali della casa automobilistica e che fa da sfondo all'iconico ...

Qual è la Ferrari più moderna?

Passando alle Ferrari con motore V12, troviamo anche in questo caso due modelli. La più potente è la Ferrari 812 Superfast, che è anche la Ferrari più potente mai realizzata ad esclusione delle versioni speciali (l'ultima è stata la LaFerrari da 963 CV).

Qual è la Ferrari più venduta al mondo?

È la Ferrari 458 la più venduta di sempre con oltre 15mila immatricolazioni. Nata per sostituire la F430, è stata presentata nel 2009 ed è rimasta in produzione - nelle quattro versioni Italia, Spider, Speciale e Speciale A - fino al 2015 quando venne sostituita dalla Ferrari 488 GTB che ne rappresenta l'evoluzione.

Quanto costa la Ferrari Dino?

Per un esemplare in buone condizioni servono almeno 320.000 euro, mentre per una Dino 246 GT restaurata direttamente da Ferrari Classiche si può arrivare senza problemi a 500.000 euro.

Quanto costa la Porsche più costosa?

Ed è proprio un'esemplare di 917, nello specifico la Porsche 917K, che ha ottenuto il titolo di Porsche più costosa di sempre. La versione del 1970, quella che per intenderci è possibile vedere nel film Le 24 Ore di Le Mans, nella sua colorazione Gulf, ha raggiunto l'incredibile valore di quasi 12 milioni di euro.

Che fine ha fatto la Ferrari Testarossa di Maradona?

La Ferrari che sfreccia di notte

Della Testarossa nera di Maradona si sono poi perse le tracce, fino al 2014, quando è stata messa all'asta da un appassionato spagnolo e acquistata poi da un anonimo acquirente per circa 250.000 euro.